8 marzo 2011 1279 donne accolte contro la violenza

In un anno 1.279 donne sono state accolte nei tre entri antiviolenza gestiti dalla Provincia di Roma, 68 delle quali hanno trovato ospitalità assieme e 69 minori. La Giornata Internazionale delle Donne è stata l’occasione per presentare i numeri dell’attività dei centri gestiti da Palazzo Valentini e per parlare delle attività dei nostri centri e del supporto che da anni danno a tutte le donne vittime di violenza sia fisica che psicologica. Nicola ha annunciato “la volontà di aprire nel più breve tempo possibile un quarto centro, questa volta a Castel Gandolfo, in un manufatto sequestrato alla mafia”.

 

Tornando ai numeri dell’attività, nel 61,6% dei casi le donne che si sono rivolte ai centri antiviolenza sono italiane e nel 74,1% dei casi sono state vittime di maltrattamenti domestici. I centri, inoltre, svolgono anche attività di consulenza legale. Circa 350 gli incontri organizzati all’interno delle strutture tra madre e bambino utili a favorire il recupero della relazione spesso minata dalla violenza. Più di 80 i casi di stalking trattati con decine di incontri e consulenze.

“La Provincia di Roma – ha detto Nicola – con un finanziamento di 617mila euro ha inserito nel piano provinciale del 2011 per l’immigrazione alcuni progetti rivolti a donne straniere e neo-comunitarie. Inoltre il progetto ‘prendere il volo’, attivo da 4 anni, prevede l’assistenza alle donne vittime di sfruttamento della prostituzione sessuale e di tratta a scopo sessuale. Questa iniziativa può contare su un budget annuale di 379mila euro a seguito di un bando vinto dalla provincia di Roma presso il Dipartimento nazionale delle Pari opportunità. Il vasto progetto ha coinvolto 800 donne. Grazie inoltre al bando ‘Prevenzione Mille’ – ha aggiunto – sono stati finanziati diversi progetti, ognuno per un valore di 20mila euro. Per noi l’8 marzo è 365 giorni l’ anno e quindi con orgoglio in questa giornata possiamo dire che siamo una amministrazione che nelle sue figure apicali è per metà fatta di uomini e per l’altra metà di donne. Per convinzione abbiamo dato piena cittadinanza al valore della differenza di genere”.

Nicola ha poi annunciato una nuova iniziativa: “Tra qualche giorno firmeremo un protocollo di collaborazione con la Camera di Commercio di Roma che avrà a cuore il tema dell’occupazione al femminile. Prevederà in alcuni bandi, politiche a sostegno delle imprese per la valorizzazione di quelle aziende guidate da donne o dove si favorisce l’occupazione femminile. Introdurre questi valori necessari allo sviluppo della differenza di genere può essere un modo per far capire che quest’ultima non è un problema ma una risorsa”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica