25 aprile 2017 Oggi è il 25 aprile, si ricorda la libertà, e dobbiamo farlo insieme Grazie alla resistenza, grazie a quella mobilitazione di popolo, oggi siamo liberi. Quindi, quella data bisogna portarla nel cuore e nella testa, primo perché non accada mai più e poi, soprattutto, per ricordare, ricordare chi diede il sangue per noi, cioè per ridarci la libertà. Quindi, è una giornata degli italiani, che la debbono ricordare per essere sicuri sul futuro e per, soprattutto, essere degni di chi ci ha ridato la libertà

Oggi è il 25 aprile e si ricorda la libertà: prima del 25 aprile era impossibile parlare liberamente, incontrarsi
liberamente, criticare chi governava, associarsi. Grazie alla resistenza, grazie a quella mobilitazione di popolo, oggi siamo liberi. Quindi, quella data bisogna portarla nel cuore e nella testa, primo perché non accada mai più e poi, soprattutto, per ricordare, ricordare chi diede il sangue per noi, cioè per ridarci la libertà. Quindi, è una giornata degli italiani, che la debbono ricordare per essere sicuri sul futuro e per, soprattutto, essere degni di chi ci ha ridato la libertà.

Noi ci auguriamo che si torni a celebrare insieme il 25 aprile e i rappresentati delle regioni, ovviamente oggi, saranno presenti a tutti gli incontri. Non si può tacere, però, che tutto nasce da un fatto grave, e cioè che negli anni passati si è negato a coloro che ricordavano la brigata ebraica di sventolare le proprie bandiere in un corteo. Il giorno in cui si celebra la libertà, questo è un fatto sbagliato.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica