28 maggio 2009 4 giugno: premiati gli studenti che hanno ricordato la liberazione di Roma Di fronte ad una platea di studenti Nicola ha voluto distinguere tra ‘storia e memoria’, mettendo in guardia i giovani dal rischio che i grandi eventi del nostro paese diventino solo monumenti.

In occasione dell’ anniversario della liberazione di Roma (4 giugno 1944), la Provincia di Roma ha consegnato a 3 studenti dell’ ultimo anno delle scuole secondarie superiori il ‘Premio 4 giugno’. La cerimonia si è svolta all’ Istituto Leonardo da Vinci a via Cavour.

Ospiti della giornata due testimoni degli eventi della seconda Guerra Mondiale: Mario Fiorentini, un partigiano che contribuì alla lotta di liberazione e Harry Shindler, in quegli anni in servizio nell’esercito britannico.

“Rimuovere il contenuto dei fatti è inaccettabile – ha detto Nicola – soprattutto per eventi come la Liberazione di Roma che per noi ha significato essere qui oggi e aver conquistato la libertà e la democrazia”.

“La memoria condivisa – ha continuato – è il sintomo di un paese maturo, è un grande obiettivo che dobbiamo porci e soprattutto una sfida culturale che dobbiamo togliere da una battaglia ideologica e politica”.

Undici gli istituti di Roma e Provincia che hanno aderito al progetto, inserito all’ interno del percorso della Memoria. 3 i vincitori: prima classificata Serena Fabrizi, di un istituto di ragioneria di Velletri, seconda Francesca Massimiano, del liceo scientifico Vian di Bracciano e terzo classificato Flavio Sciacuatori, del Calamatta di Civitavecchia.

Ai vincitori un contributo economico pari all’ iscrizione del primo anno di università. Il premio, alla sua prima edizione, sarà replicato il prossimo anno.

Clicca qui per vedere il video.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet