13 ottobre 2011 La scuola dedicata a Enzo Ferrari Alla presenza del presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo e di Nicola. L'iniziativa è stata salutata da un'accoglienza da stadio da parte dei ragazzi.

Un nome importante. Cerimonia di intitolazione per l’istituto d’istruzione superiore statale ‘Enzo Ferrari’, nato dalla fusione dell’istituto tecnico commerciale ‘Da Verrazano’ con l’istituto tecnico industriale ‘Vallauri’. 

“Ringrazio Montezemolo per essere venuto qui, è un atto di sensibilità non dovuto, che gli fa onore. Ragazzi – ha detto Nicola ai moltissimi studenti presenti nel cortile dell’istituto – con la vostra idea di intitolare questo istituto ad Enzo Ferrari avete fatto una cosa geniale. Stiamo vivendo una fase drammatica, ma bisogna avere l’ambizione di farcela, di guardare avanti e di riaccendere i motori del Paese.

L’Italia è diventata grande con la voglia di fare, con la fantasia e con la creatività del suo popolo e la scuola deve avere progetti per la ripresa del Paese. Faccio i miei complimenti ai docenti e agli studenti: intitolare questa scuola ad Enzo Ferrari è un segnale per dire che nessuno vuole arrendersi, che vogliamo combattere. Credo che questa potrà diventare una delle più belle scuole d’Europa“.

Commosso il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo. “Avete fatto una bella scelta – ha detto agli studenti – Io ho avuto l’onore e la gioia di lavorare con Enzo Ferrari, una persona magnifica, da cui ho imparato tanto e a cui devo molto. Tra i tanti, Ferrari ha avuto tre grandi meriti: è stato un visionario che ha saputo trasferire una sua passione in un’azienda, ha avuto l’innovazione e la capacità di guardare avanti, puntando anche sui giovani, io avevo 25 anni quando ho iniziato a lavorare con lui, e, infine, ha avuto passione e coraggio.

Dietro la Ferrari – ha aggiunto Montezemolo – non c’è solo tecnica, c’è passione, c’è tecnologia calda, anche un grande patrimonio: gli uomini e le donne che ci lavorano. Nel concludere, vorrei dire che gli istituti tecnici sono fondamentali per il futuro dell’industria del nostro Paese. Io auspico un’Italia in cui chi è più capace sia premiato, abbiamo bisogno di inserire il merito. Se credete in voi, avete le capacità per emergere“.

La cerimonia è stata anche l’occasione per inaugurare l’innovativa Aula dell’Energia dell’istituto, la prima in cui è possibile produrre energia grazie all’esercizio fisico dei ragazzi che frequentano la scuola. Ogni allievo ha una smart card e può utilizzare 18 cyclette collegate in serie ad un regolatore di carica, un accumulatore, un chopper, un inverter, per poi arrivare finalmente alla rete. Il progetto, finanziato dalla Provincia di Roma con 25mila euro, sarà sperimentato anche in altri istituti del territorio.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica