26 giugno 2015 Abusivismo edilizio: insieme alla Procura per rendere più veloci e efficienti le sentenze di demolizione Con la sinergia con la Procura di Velletri portiamo avanti in prima linea e in modo concreto la nostra battaglia nel nome della legalità e della tutela del territorio. Un modo per colpire fermamente il fenomeno dell’abusivismo edilizio mettendo a disposizione le nostre risorse e contribuendo a rendere più veloce l’esecuzione delle sentenze di demolizione

Non possiamo più tollerare che i nostri paesaggi e il nostro territorio siano rovinati da chi non rispetta la legge e non ha alcun senso civico. Oggi portiamo avanti in prima linea la nostra battaglia nel nome della legalità e della tutela del territorio con un atto concreto: una sinergia con la Procura di Velletri che ci permetterà di colpire fermamente il fenomeno dell’abusivismo edilizio.

Collaboriamo per agevolare e rendere più veloce l’esecuzione delle sentenze e dei decreti che prevedono la demolizione di manufatti abusivi. Tra le altre cose il documento dà anche la possibilità alla Procura di Velletri di nominare come consulenti tecnici del Pubblico Ministero dipendenti regionali che siano in possesso delle competenze professionali idonee: questi incarichi verranno assegnati seguendo criteri di designazione a rotazione.

La consulenza tecnica si dividerà in due fasi: la prima prevede le verifiche tecniche per accertare la fattibilità pratica della demolizione, la seconda è conseguente alla prima e consiste nell’attività di calcolo dei volumi da abbattere e nell’individuazione delle imprese idonee.  L’intesa prevede tra le altre cose che i Comuni possano accedere per effettuare le eventuali demolizioni al Fondo regionale di rotazione per le spese connesse alle attività di prevenzione e repressione dell’abusivismo edilizio. In questo modo, attraverso l’anticipazione del Fondo, i Comuni potranno liquidare tutte le spese relative agli interventi di demolizione.

Il Procuratore di Velletri, Francesco Prete, ha affermato che con questa convenzione  vengono poste le basi per rendere effettiva una risposta giudiziaria che troppe volte si è fermata alla pronuncia di  condanne concretamente inefficaci. Prete ha aggiunto che si tratta di un protocollo di intesa fortemente voluto dalla Procura della Repubblica di Velletri e che è stato raggiunto grazie alla sensibilità istituzionale dimostrata dalla Regione Lazio.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica