8 maggio 2015 Fiat: firmata la cassa integrazione per 4mila lavoratori di Cassino Per anni questi lavoratori hanno vissuto con il terrore di perdere il proprio lavoro: oggi sono al centro di un’importante fase di sviluppo e crescita di una delle principali aziende del Paese, la cassa integrazione serve all'azienda per modernizzare e ristrutturare i macchinari dello stabilimento e per formare al meglio i lavoratori

Ogni giorno siamo al lavoro per far tornare il Lazio a crescere, sia dal punto di vista economico di vista occupazionale: non lo stiamo facendo con interventi spot ma con un preciso disegno e progettualità. Ed i risultati iniziano a vedersi.

Al via il rilancio dello stabilimento Fiat di Cassino. Ieri sera abbiamo firmato l’Accordo di Cassa integrazione per ristrutturazione aziendale per gli oltre 4mila lavoratori dello stabilimento Fiat di Cassino: tutto questo serve all’azienda per modernizzare e ristrutturare i macchinari dello stabilimento e per formare gli oltre 4mila lavoratori impiegati.

Più certezze per tutti i lavoratori. Penso prima di tutto a loro, e alle loro famiglie, che hanno vissuto per anni con il terrore di perdere il proprio lavoro e che oggi sono al centro di un’importante fase di sviluppo e crescita di una delle principali aziende del Paese.

Lo stabilimento Fiat di Cassino diventa centrale per il futuro dell’azienda e per la produzione di nuovi modelli: mettiamo fine alla parola crisi e procediamo con il rilancio di uno dei principali poli produttivi della nostra Regione. Un risultato che rappresenta un successo per ognuna delle persone che ha partecipato ieri alla lunga trattativa e che ha contribuito a un clima costruttivo di confronto tra le diverse organizzazioni sindacali e l’azienda.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet