18 ottobre 2015 L’agrospazio è un settore strategico e il Lazio è presente Agricoltura e spazio solo apparentemente sono due settori distanti, in realtà possono stare insieme e produrre innovazione anche in altri settori, non stiamo parlando di fantascienza ma di usare queste tecnologie anche in tanti altri contesti, per esempio per migliorare la tracciabilità dei prodotti, rendere più efficiente il sistema di logistica e più sana e efficace la catena produttiva

L’agricoltura è l’attività più antica dell’uomo, l’esplorazione la più moderna: oggi queste due attività che apparentemente possono sembrare così lontane si uniscono con un obiettivo: portare l’uomo su Marte. C’è solo un modo, infatti, per arrivare sul ‘pianeta rosso’: coltivare in orbita. Oggi a Expo si è tenuto un incontro proprio sul tema dell’agrospazio a cui partecipato rappresentanti nazionali e stranieri di alto profilo del mondo accademico, imprenditoriale e della ricerca nel settore dell’aerospazio, tra cui gli astronauti Maurizio Cheli e Paolo Nespoli.

Il Lazio c’è, siamo tra i leader nel mondo per la ricerca avanzata sull’agricoltura spaziale. Cosa vuol dire tutto questo? Che grazie all’innovazione possiamo produrre cibi più sani, aiutiamo la ricerca, creiamo sviluppo e opportunità di lavoro per le persone.

Quanto conta l’Aerospazio nel Lazio. Questo settore nella nostra Regione poggia su un fatturato complessivo di 5 miliardi di euro, 250 aziende, 30.000 addetti, 3.000 tra professori ricercatori o specialisti, 5 università con facoltà o programmi pertinenti, 6 incubatori o parchi scientifici e tecnologici, 10 enti/centri di ricerca. Il tessuto è composto principalmente da aziende aerospaziali, di subfornitura, elettronica, informatica, avionica, comunicazione e società di servizi aeronautici, di manutenzione e aeroportuali. Tra l’altro la Regione Lazio è membro attivo del Cluster Tecnologico Nazionale dell’Aerospazio.

L’aerospazio può essere un potentissimo strumento di innovazione orizzontale, anche in altri settori. Non stiamo parlando di fantascienza, o di basare la nutrizione umana su pillole e integratori. Stiamo parlando ad esempio di usare le applicazioni aerospaziali per garantire una maggiore tracciabilità dei prodotti, o un sistema di logistica più efficiente e quindi una catena produttiva più sana e efficace. Non è semplice e lo sappiamo, per questo coinvolgiamo tutte le realtà coinvolte.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica