18 settembre 2015 Il museo archeologico di Aquino a Khaled Al Assad Khaled Al Assad non ha difeso solo Palmira, ha difeso la libertà, il pluralismo, la cultura. Il mondo intero è in debito con lui. Oggi abbiamo dedicato a lui il museo archeologico di Aquino, per ricordare il suo sacrificio

Un mese fa a Palmira è stato ucciso Khaked al-Asaad, l’archeologo di fede musulmana che  è stato per oltre quarant’anni direttore generale delle antichità e dei musei di Palmira. Una vita consacrata allo studio e al lavoro, e al-Asaad non ha voluto abbandonare Palmira neanche quando tutti gli avevano consigliato di lasciarla, per la sua sicurezza.

Oggi abbiamo dedicato a lui il museo archeologico di Aquino, per ricordare il suo sacrificio. Khaled Al Assad non ha difeso solo Palmira, ha difeso la libertà, il pluralismo, la cultura. Il mondo intero è in debito con lui.

Una vita segnata dall’impegno per difendere l’arte. Prima che la città venisse conquistata dallo Stato Islamico a maggio scorso è riuscito a nascondere centinaia di statue e di importanti reperti romani in un luogo sicuro. Per questo Khaled al-Asaad è stato catturato e torturato da esponenti dello Stato Islamico che hanno cercato invano di fargli dire dove avesse nascosto i reperti.

Ricordiamo l’esempio e il sacrificio di al-Asaad in tutto il Lazio. A un mese dalla sua morte oggi una trentina di musei della nostra Regione hanno organizzato iniziative spontanee per ricordare l’archeologo siriano Khaled al-Asaad.

Il Museo comunale di Aquino sarà intitolato alla memoria di Khaled al-Asaad l’archeologo barbaramente ucciso a Palmira il 18 agosto scorso. L’evento è stato organizzato dall’amministrazione comunale e dal direttore del museo per ricordare il prezioso lavoro dell’archeologo siriano, il suo sacrificio e per dire no al terrorismo e alla violenza. È un gesto che ha una fortissima portata simbolica: dalla citta’ di San Tommaso d’Aquino, uno dei pilastri della cultura europea, lanciamo un messaggio contro lo sterminio della memoria.

 

Un contributo partecipato e attivo ed essere protagonisti di iniziative che incoraggino il dibattito e rafforzino l’opposizione alle guerre.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet