22 aprile 2012 A chi contesta il partigiano Al ragazzo che in una scuola ha contestato il racconto della Resistenza vorrei dire che se avesse vinto il fascismo, il partigiano a cui ha fatto la domanda sarebbe probabilmente morto e oggi chi la pensasse diversamente dal regime non potrebbe esprimere liberamente nessuna idea

Un giovane militante di lotta studentesca ha contestato un partigiano andato a scuola per parlare di resistenza e 25 aprile.

A quel giovane vorrei semplicemente dire che hanno vinto i partigiani, c’è la libertà e lui può esprimere le sue idee.

Se avesse vinto il fascismo il partigiano a cui ha fatto la domanda sarebbe probabilmente morto, ucciso e oggi chi la pensasse diversamente dal regime non avrebbe potuto esprimere liberamente nessuna idea.

La differenza semplice e immensa è tutta qui.

E i capi di queste organizzazioni non facciano i furbi: in democrazia c’è posto per tutte le idee eccetto per quelle che affermandosi negano alle altre il diritto di esistere. L’Italia ha già pagato un prezzo altissimo di sangue e abbiamo il dovere di difenderla.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica