7 aprile 2015 Domenica in piazza San Pietro, rispondiamo all’appello di Papa Francesco Il massacro di 147 giovani universitari in Kenya è una ferita per tutto il mondo. Centinaia di migliaia di persone sono perseguitate e uccise perché cristiani. Non si può far finta di niente, non si può rimanere muti e inerti

Non possiamo voltare lo sguardo dall’altra parte: il massacro di 147 giovani universitari in Kenya è una ferita per tutto il mondo. Centinaia di migliaia di persone sono perseguitate e uccise per la loro fede religiosa, perché cristiani.

Le parole che Papa Francesco ha rivolto alla comunità internazionale sono rivolte anche a noi. Ogni uomo ha il diritto di professare la fede in cui crede: la difesa di questo diritto, oggi più che mai, è l’unica via per coltivare la pace.

Domenica alle 12 sarò in piazza San Pietro ad ascoltare le parole di Papa Francesco, per un momento di raccoglimento e di testimonianza.

Mi piacerebbe fossimo in tante e in tanti, credenti e non credenti, cristiani e non, perché occorre una grande mobilitazione delle coscienze. No, non si può far finta di niente, non si può rimanere muti e inerti


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet