13 maggio 2011 Ariccia: Colle Pardo è salvo

Colle Pardo ad Ariccia resterà verde, pubblico e fruibile. Nicola e i sindaci di Ariccia e Genzano, Emilio Cianfanelli ed Enzo Ercolani hanno firmato il rogito per l’ acquisizione dei 28 ettari di verde. La vicenda di Colle Pardo, che al suo interno custodisce anche una zona archeologica, comincia nell’agosto 2010 dopo il fallimento delle società dei proprietari e la successiva messa in vendita della collina tra il comune di Ariccia e quello di Genzano. In quel momento nasce l’associazione Colle Pardo Onlus che si pone l’obbiettivo di salvare il Colle da ogni forma di speculazione, in particolare quelle edilizie.

Il comune di Ariccia poi si attiva impedendo la divisione dell’area in lotti, la vendita all’asta e per avviare la trattativa d’acquisto da 950mila euro. Il finanziamento per salvare Colle Pardo è quindi arrivato dalla Provincia di Roma che ha assicurato 900mila euro, integrati dal Comune di Ariccia con 50mila euro.

“Stiamo vivendo una bellissima giornata per il bene comune – ha detto Nicola – stiamo facendo un dono prezioso all’Italia perché collaborando la rendiamo più ricca salvaguardando il territorio attraverso una spesa pubblica intelligente. Questo è uno spazio pubblico che valorizzerà lo spazio privato. Investendo sui beni diamo un grande contributo anche a ciò che non è pubblico. Colle Pardo non è delocalizzabile è un investimento per lo sviluppo che è in questo territorio”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet