16 ottobre 2015 Malattie croniche: nuovi servizi più vicini ai pazienti Una svolta storica del sistema sanitario regionale perché tutti i malati cronici del Lazio saranno avviati a un percorso assistenziale sotto la guida del medico di famiglia. Tutto questo vuol dire più servizi sul territorio, meno ospedalizzazione ma soprattutto un maggiore appropriatezza delle cure

Più servizi per i pazienti che soffrono di malattie croniche: una bella novità per chi soffre di insufficienza respiratoria (Bpco),  scompenso cardiaco,  diabete o sta seguendo una terapia anticoagulante orale (Tao). Da oggi questi pazienti saranno seguiti dai medici di medicina generale, che oltre a occuparsi di garantire il percorso di cure appropriato penseranno anche ai collegamenti con le strutture ospedaliere.

Tanti servizi in più per le persone. La novità interessa complessivamente circa 500mila persone e segna una svolta storica del sistema sanitario regionale perché tutti i malati cronici del Lazio saranno avviati a un percorso assistenziale sotto la guida del medico di famiglia. In questo modo si potenziano i servizi sul territorio, riduce l’ospedalizzazione, ma soprattutto si aumenta il grado di appropriatezza delle cure.

A breve i medici di medicina generale prenderanno in carico il singolo paziente. Le linee di indirizzo,  elaborate da uno specifico gruppo di lavoro composto da un team di esperti, sono state approvate anche dal Comitato regionale per la medicina generale. Nella primissima fase i soggetti presi in carico saranno circa 160mila.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica