5 novembre 2015 Piano energetico del Lazio: due nuovi bandi per sostenere l’innovazione e la rivoluzione verde La rivoluzione green è una delle principali strategie e scelte di campo per cambiare comunità: per questo sosteniamo due nuovi bandi per un totale di investimenti di 28 milioni di euro. Sosteniamo la realizzazione di investimenti per ridurre le emissioni e per rendere più efficienti gli edifici pubblici

La rivoluzione green è una delle principali strategie e scelte di campo per cambiare comunità:  a dicembre saremo anche a Parigi per portare alla conferenza mondiale sul clima le best practice di una Regione che fa della sostenibilità ambientale una dei principali obiettivi. Abbiamo avviato la fase di realizzazione del nuovo piano energetico del Lazio, per sviluppare un sistema energetico sempre più rivolto all’utilizzo delle fonti rinnovabili e all’uso efficiente dell’energia. Siamo al lavoro insieme per questo, per tutelare l’ambiente, ridurre la CO2 e ripartire con le energie rinnovabili. Il prossimo passo sarà la redazione del nuovo piano energetico del Lazio atteso da quasi 15 anni.

Abbiamo incontrato i gestori e gli erogatori dei servizi energetici e nelle prossime settimane incontreremo associazioni di categoria nel settore energetico, camere di commercio, organizzazioni imprenditoriali, enti locali, enti di ricerca, organizzazioni non governative che operano nella tutela dell’ambiente. Alla fine di questi incontri, potremo procedere con la redazione definitiva del piano energetico regionale, che sarà un timone fondamentale per orientare lo sviluppo green del Lazio e tutti gli investimenti programmati.

Ecco i bandi e le iniziative che stiamo sostenendo, stanno per partire due nuovi bandi per un totale di investimenti di 28 milioni di euro:

Lo smart energy fund. L’intervento è finalizzato a sostenere la realizzazione di investimenti di riduzione delle emissioni delle attività svolte nel territorio regionale, e che quindi aumentino la competitività delle PMI tramite una riduzione dei costi energetici. L’avviso, finanziato con i fondi POR FESR 2007-2013, è dotato di risorse per 15 milioni di euro, e finanzia interventi con un importo totale di investimenti ammissibili a partire da 10 mila euro. Le domande potranno essere presentate con il click day a partire dal 10 dicembre 2015.

La call per l’efficientamento edifici pubblici. La call, finanziata con i fondi POR FESR 2014-2020, è dotata di risorse per 13,2mln di euro, e concederà un contributo pari al 100% delle spese ammissibili per interventi di un’entità compresa tra i 200.000 e i 700.000 euro e con una durata massima di 24 mesi. L’intervento è finalizzato a sostenere la realizzazione di investimenti di efficientamento energetico di edifici pubblici operata da parte di Pubbliche Amministrazioni, e che possano quindi permettere un miglioramento dell’impatto ambientale e una riduzione della spesa pubblica corrente. Le domande potranno essere presentate dal 5 novembre fino all’11 gennaio 2016.

I bandi saranno online qui a partire dalle prossime settimane.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica