16 giugno 2017 Oltre 40 milioni per 5 grandi azioni di valorizzazione del patrimonio culturale: più opportunità, lavoro ed economia È un progetto per noi fondamentale e un grande investimento che genererà opportunità, lavoro ed economia nella nostra regione: abbiamo potuto dimostrare che si può fare, che è possibile cambiare e cambiamento non significa rinuncia. Grazie a questo impegno collettivo possiamo proporre una Regione che ambiziosamente vuole contribuire alla rinascita e alla ricostruzione del Paese

Un nuovo motore per generare economia, lavoro e attrattività attorno al patrimonio della cultura e della bellezza. Oggi parte una sfida importantissima che Regione Lazio, Miur e Mibact  lanciano insieme: il nuovo distretto tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni culturali e alle attività culturali è un progetto per noi fondamentale e un grande investimento che genererà opportunità, lavoro ed economia nella nostra regione: abbiamo potuto dimostrare che si può fare, che è possibile cambiare e cambiamento non significa rinuncia. Grazie a questo impegno collettivo possiamo proporre una Regione che ambiziosamente vuole contribuire alla rinascita e alla ricostruzione del Paese.

41,7 milioni per 5 grandi azioni di valorizzazione del patrimonio culturale. Con queste risorse possiamo consolidare e stimolare l’innovazione delle imprese e degli organismi di ricerca dedicati ai beni culturali.

In particolare:

  • 6 milioni per un centro di eccellenza che sarà il cervello del distretto tecnologico che sarà composta dall’Anagrafe delle competenze (Adc) e da una scuola di alta formazione per la realizzazione dei progetti. L’avviso sarà pubblicato sul Burl già a partire dalla prossima settimana.
  • 23,2 milioni per progetti di ricerca per la valorizzazione, conservazione, recupero e fruizione del patrimonio culturale del Lazio. Entro settembre sarà lanciata una call di ricognizione dei siti/itinerari/monumenti da valorizzare, entro la metà di ottobre verrà pubblicato l’avviso pubblico per la presentazione dei progetti.
  • 3 milioni nel capitale di startup, spin-off e pmi che vogliano realizzare attività ad alto contenuto tecnologico ed innovativo.
  • 6 milioni per interventi finalizzati alla ricerca e allo sviluppo di nuove tecnologie e metodologie per una migliore fruizione dello spettacolo dal vivo.
  • 3,5 milioni per attività di supporto alla comunicazione e promozione nazionale e internazionale delle tecnologie realizzate e dei beni valorizzati.

Un nuovo motore per l’economia,  e generare attrattività attorno al patrimonio unico di cultura e bellezza che possediamo. Una sfida decisiva per il Lazio, poichè tocca nel vivo due tra i pilastri fondamentali nel progetto di sviluppo che abbiamo costruito e iniziato a realizzare in questi anni: da un lato la scelta di restituire centralità al settore della ricerca e alle università per produrre uno shock di innovazione sul nostro sistema produttivo; dall’altro a costruzione di un’economia più forte e dinamica intorno ai valori della cultura e della bellezza. È la grande sfida che ci sta portando a incontrare scienza, università, beni archeologici, lo sviluppo del turismo, non con appelli ma mettendo in rete questi punti e rafforzare il sistema. Da qui l’idea del distretto: è per questo importante il dialogo con i ministeri.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica