28 giugno 2016 Il credito per chi non ce l’ha: con “Fondo Futuro” 35 milioni per sostenere le imprese Il fondo è disponibile fino al 14 ottobre prossimo e ha l'obiettivo di sostenere la nascita di nuove imprese ma anche realtà imprenditoriali già esistenti: in particolare permette l'accesso al credito alle piccole e nuove imprese che per il sistema attuale non sono "bancabili" perché non hanno garanzie

di Daniele Autieri, La Repubblica, 28 giugno 2016

Il credito per chi non ce l’ha. È l’obiettivo di “Fondo Futuro”, iniziativa della Regione Lazio che si propone di colmare il vuoto lasciato dalle banche e sostenere finanziariamente progetti imprenditoriali laddove gli istituti finanziari si tirano indietro. In tutto 35 milioni provenienti dal Fondo sociale europeo 2007-2013, che serviranno ad avviare 3.500 prestiti per altrettanti progetti presentati da individui o imprese. «Fondo Futuro – spiega il presidente della Regione Nicola Zingaretti – permette l’accesso al credito alle piccole e nuove imprese che per il sistema attuale non sono “bancabili”, cioè non possono ottenere un accesso al credito».

Il fondo, disponibile fino al 14 ottobre prossimo, ha l’obiettivo di sostenere la nascita di nuove imprese ma anche realtà imprenditoriali già esistenti, con un’attenzione particolare ai giovani. Gli stanziamenti saranno assegnati seguendo queste priorità: 3 milioni ai giovani di età inferiore ai 35 anni, 5 milioni a chi ha già partecipato ad iniziative lanciate nei mesi scorsi dalla Regione, 5 milioni per chi ha difficoltà economiche e un reddito Isee non superiore ai 21.265 euro, 5 milioni per i lavoratori svantaggiati, 2 milioni per i soggetti di più di 50 anni. Ad altri target saranno destinati i restanti 15 milioni di euro.

++LA SCADENZA DEL BANDO E’ STATA PROROGATA AL 16 GENNAIO 2017

Per tutti, i prestiti avranno un valore compreso tra i 5.000 e i 25.000 euro, da restituire entro un massimo di 84 mesi ad un tasso di interesse dell’I %. I progetti dovranno essere realizzati entro un anno dall’ottenimento del prestito. Spiega Zingaretti: «Il fondo non richiede garanzie ne personali ne particolari: si tratta di fondi europei che stavano tornando a Bruxelles e che abbiamo rimodulato per aiutare chi vuole fare impresa m questa regione. Si rivolge a chi va in banca e si trova di fronte alla richiesta di garanzie eccessive. Vogliamo essere vicini alle persone e portare nel mondo produttivo una nuova leva di imprese».


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica