7 settembre 2017 Sosteniamo il settore aeromobile: oltre 3 milioni per reagire e creare lavoro stabile Lanciamo un segnale forte: 3,3mln per creare sviluppo e lavoro intorno al maggior polo aeroportuale italiano. Il bando rappresenta una grande novità rispetto ad interventi fatti in passato. Per la prima volta, leghiamo il sostegno all’occupazione agli investimenti

Oggi abbiamo presentato un bando che rappresenta in primo luogo la risposta ai tantissimi lavoratori che, a causa della lunga crisi di Alitalia, vivono una situazione inaccettabile di incertezza ormai da anni. Ma tutto questo è anche una sfida che si gioca su un asset fondamentale per Roma e per il Lazio. È un’iniziativa nata dalla voglia di reagire e di creare nuovo lavoro stabile.  Bisogna tornare a rendere questo territorio utile e competitivo. La delocalizzazione non si combatte con pacche sulle spalle ma con le politiche, e la Regione Lazio c’è, è presente.

Valorizziamo il primo aeroporto in Italia, Fiumicino, che solo nel 2016 ha avuto un flusso di 41,6 milioni di passeggeri (+3,2% sul 2015);  Ciampino è il 9° aeroporto in Italia con 5,4 milioni di passeggeri. Attorno al polo aeroportuale di Roma  si muove insomma un settore che complessivamente genera circa il 5% del valore aggiunto regionale e dà lavoro a migliaia di persone, circa 40mila solo nello scalo di Fiumicino. In un mondo globalizzato, lo sviluppo di un paese o di un territorio non può prescindere da un solido sistema aeroportuale,  tanto più se quel territorio si chiama Roma.

Scommettiamo sul sistema aeroportuale di Roma. Lanciamo un segnale forte: con 3,3mln per creare sviluppo e lavoro intorno al maggior polo aeroportuale italiano. Tutto questo è stato possibile solo grazie a un gioco di squadra tra assessorato al lavoro e assessorato allo sviluppo e al contributo fondamentale delle organizzazioni sindacali, di Adr e delle tante imprese del settore che abbiamo incontrato in questi mesi. Il bando rappresenta una grande novità rispetto ad interventi fatti in passato.

Cosa prevede il progetto? Finanziamenti a fondo perduto per tutte le imprese che operano negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino e per tutte le imprese dell’indotto del settore aeromobile. Un’azienda che opera nel settore potrà ricevere fino a 200.000 euro, 20.000 euro per ogni lavoratore stabilizzato o assunto ex novo, a patto che vi siano altrettanti investimenti in sviluppo.

Per la prima volta, leghiamo il sostegno all’occupazione agli investimenti, proprio perché il finanziamento regionale dei progetti di investimento è condizionato alla trasformazione di contratti precari in contratti a tempo indeterminato, o a nuove assunzioni con contratto a tempo indeterminato. l’intervento si integra con le iniziative già lanciate con i bandi su aerospazio e sostenibilità, a cui hanno aderito anche diverse imprese del settore aeromobile, e si inquadra nella rivoluzione sulle politiche attive per il lavoro che stiamo attuando.

Vogliamo non solo dare più certezze ai lavoratori, ma dare un impulso alla competitività delle imprese e rafforzare un asset che sappia stare con forza sul mercato. stiamo investendo sempre più sulle politiche attive per il lavoro, mettendo insieme la sicurezza per i lavoratori insieme alle opportunità di sviluppo delle imprese.

Per tutte le info sul bando vai qui.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica