17 aprile 2014 Ospedali più moderni. Tagliamo 230 milioni di costi e difendiamo l’ambiente, ecco come Parte il nuovo bando per la manutenzione degli ospedali, risparmiamo 230 milioni di euro per i prossimi 9 anni. E grazie a impianti più sostenibili riduciamo di 100 mila tonnellate la produzione di anidride carbonica. Ecco come

Continuiamo a cambiare la sanità del Lazio con un nuovo bando per gli ospedali e le strutture sanitarie che dimostra come lo stato può ridurre i costi e migliorare i servizi.

Il nuovo bando riguarda la riqualificazione e la ristrutturazione di ospedali e strutture ospedaliere.  Durerà 9 anni e avrà un valore di circa un miliardo e 300 milioni di euro.

La novità? Risparmiamo 230 milioni di euro per i prossimi 9 anni, pari a 25,5 milioni di euro l’anno.

Come? I risparmi deriveranno per 4,1 milioni di euro l’anno dalla riduzione della base d’asta, per 14,2 milioni di euro l’anno da un ulteriore ribasso stimato in almeno il 10% rispetto alla base d’asta, e per 7,2 milioni l’anno dalla realizzazione di lavori a carico dei fornitori che nel precedente bando venivano pagati extra.

Perché? Dall’isolamento termico degli immobili agli impianti di cogenerazione e alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Saranno i fornitori a realizzarli, non più la Regione.

Gli ospedali rispettano l’ambiente. Con la riqualificazione energetica degli impianti di tutte le aziende sanitarie riduciamo le emissioni di anidride carbonica di 100 mila tonnellate: è la quantità di CO2 prodotta in un anno da 50 mila automobili o da una città di 15 mila abitanti.

Attenzione alle piccole e medie imprese. Rispetto al passato, il nuovo bando presenta una grande novità.  Le aziende sanitarie in cui saranno effettuati gli interventi di riqualificazione energetica e ambientale sono state divise in 7 lotti:  ciascuna impresa, o associazione di imprese, potrà realizzare i lavori solo per uno di questi. Una garanzia di trasparenza e di attenzione verso le aziende del territorio che hanno bisogno di attenzione e sostegno.

La control room , così verifichiamo che tutti si svolga per il meglio: chi gestirà l’appalto dovrà fornire mensilmente i dati relativi al monitoraggio dei consumi e alla gestione.

Il bando è  il frutto di un lungo lavoro di collaborazione che abbiamo portato avanti sia con le aziende ospedaliere che con le parti sociali. Il principio che ci ha guidato è sempre lo stesso: tagliare gli sprechi e favorire i risparmi migliorando la qualità dei servizi offerti ai cittadini.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet