1 luglio 2014 Finanziamenti per le imprese: triplica il credito, fondi per 224 milioni I benefici dell`abolizione della Bil: meno burocrazia e accesso diretto agli strumenti pubblici di sostegno

di Daniele Autieri, da La Repubblica Roma, 1 luglio 2014

Si chiude la storia della Bil, banca impresa Lazio, la banca pubblica che avrebbe dovuto sostenere il credito regionale e che invece era diventata strumento di sprechi e lungaggini burocratiche, cessa di esistere.

L’attività di sostegno al credito torna sotto il controllo diretto di Sviluppo Lazio. La chiusura della Bil è un tassello della strategia avviata dalla giunta Zingaretti, che passa per un altro punto fondamentale: l’accesso reso disponibile alle singole imprese al Fondo nazionale di garanzia. In precedenza, le aziende laziali potevano accedere alle garanzie di prestito del Fondo nazionale solo passando attraverso i Confidi. Già da qualche settimana un imprenditore può presentare richiesta da solo. «Una liberalizzazione spiega l’assessore regionale allo Sviluppo, Guido Fabiani – che vuole contribuire ad attivare una politica del credito partecipata e a rendere più efficace l’azione di Sviluppo Lazio».

I numeri sono confortanti: tra febbraio e maggio 2014 le concessioni di credito attivate dal Fondo nazionale verso imprese laziali sono passate da 593 a 1.425. Tra queste, 521 operazioni hanno avuto come origine la domanda diretta presentata dalle imprese.

Nel frattempo l’importo dei finanziamenti è salito da 78,8 a 224 milioni. Questa rinata vitalità ha accresciuto il peso laziale sulle concessioni erogate dal Fondo nazionale di garanzia. In pochi mesi la quota Lazio è balzata dal 2,9 al 4,5%. Nel giorno della chiusura della Bil e della pubblicazione dei dati sugli accessi al credito, soddisfatto è il presidente Zingaretti: «La nostra rivoluzione del credito funziona. La scelta di sciogliere la Bil, l’apertura del Fondo Lazio nel Fondo nazionale di garanzia e le nostre riforme cominciano a produrre risultati importanti».


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet