16 luglio 2014 Tuteliamo le botteghe storiche, sono fondamentali per la nostra identità Introduciamo nuovi criteri precisi e trasparenti e mettiamo a disposizione risorse per sostenere queste attività così importanti anche per mantenere stretti quei legami umani, sociali e culturali che rendono vivi e sicuri i luoghi in cui la gente si incontra

Il nuovo Testo unico sul commercio è una riforma attesa da oltre dieci anni. È una novità molto importante perché  ci permette finalmente di semplificare la vita di aziende e  cittadini, rilanciare lo sviluppo e rendere la nostra Regione più vicina alle imprese.

Il Testo sarà approvato entro fine mese e poi passerà all’esame del Consiglio regionale. Tra i suoi obiettivi c’è la tutela delle botteghe e dei locali storici, che sono fondamentali per preservare l’identità della comunità e del territorio. È un punto cardine a cui teniamo molto.

Ecco le novità che prevede:

Nuovi criteri precisi e trasparenti per le botteghe storiche. Il testo prevede dei criteri precisi perché locali, negozi, botteghe, librerie, teatri e cinema possano essere definiti storici e vadano valorizzati e tutelati. Saranno infatti considerati  locali, botteghe storiche e attività tradizionali:

I locali e le botteghe di particolare valore storico-artistico architettonico o sottoposti a vincoli e tutele di natura  monumentale. Si tratta di attività commerciali, artigianali e di pubblico esercizio con almeno 70 anni di esercizio in modo continuativo e documentabile.

Le botteghe d’arte con almeno 50 anni di attività. In particolare si tratta di quelle in cui si realizzano creazioni, produzioni e opere di elevato valore estetico ispirate a forme, modelli, decori, stili e tecniche di lavorazione tipici della tradizione artistica della Regione, anche con riferimento a zone di affermata e intensa produzione artistica.

Diverse attività di commercio svolta da almeno 50 anni. Da quelle  di  somministrazione, passando per l’artigianato e quelle miste, compresi cinema, teatri e librerie. In questo caso la nozione di locale o bottega storica non è caratterizzata dall’eccellenza degli arredi, dal valore storico–artistico, architettonico, dall’originalità e tipicità delle merci, dalla creazione di prodotti artistici o da lavorazione o mestieri antichi, bensì dalla continuità nel tempo della presenza e dal mantenimento dell’identità e delle caratteristiche originarie dell’attività.

Il nostro impegno per proteggere queste attività. Per mantenere l’identità dei locali e delle attività promuoveremo accordi tra i Comuni, i titolari delle attività e i proprietari degli immobili. E poi favoriamo anche il riequilibrio dei canoni di locazione. Ma non ci fermiamo solo a definire in modo preciso e rigoroso gli esercizi storici.

Risorse per l’accesso al credito. Vogliamo sostenere queste attività anche aiutandole a trovare liquidità e assistendole nell’accesso al credito. Stiamo mettendo a punto un fondo rotativo di 3 milioni nel triennio 2014-2016 dedicato proprio all’erogazione di credito agevolato per i locali e le botteghe storiche.

I locali storici sono importanti anche per mantenere stretti quei legami umani, sociali e culturali che rendono vivi e sicuri i luoghi in cui la gente si incontra.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet