13 settembre 2012 Bus disabili, una campagna di fango per colpire la squadra della Provincia Un giornale on-line annuncia 29 richieste di rinvio a giudizio per funzionari e dirigenti della Provincia, perfino per l’assessore ai Trasporti. Ma lo ‘scoop’ si rivela completamente falso. Non esiste nessuna richiesta di rinvio a giudizio per nessuno

Il 7 agosto scorso un giornale on-line ha pubblicato un articolo nel quale si annunciavano 29 richieste di rinvio a giudizio in merito alla questione del servizio per disabili ‘Amico Bus’.

L’articolo parlava anche del coinvolgimento dell’assessore ai Trasporti della Provincia, Amalia Colaceci e di alcuni suoi familiari.

E’ una vicenda interamente falsa.

E’ falsa l’esistenza di 29 rinvii a giudizio, è falso ciò che riguarda l’assessore Colaceci, è falso addirittura il coinvolgimento dei suoi familiari ed è falso che in Provincia siano arrivate richieste di chiarimento da parte degli organi competenti.

Non esiste nessuna richiesta di rinvio a giudizio per nessuno.

E’ un chiaro tentativo di gettare fango.

Un’indecorosa e vergognosa campagna che ha offeso la dignità e la moralità di molte persone con l’obiettivo di colpire la Provincia e la sua squadra. Un’esperienza che non ha nulla in comune con le vergogne che Roma ha conosciuto in questi anni.

Di fronte alle indagini in corso, da parte della Provincia ci sono grande serenità la volontà di assoluta trasparenza, mettendo totalmente a disposizione gli uffici e consegnando sempre tutta la documentazione richiesta.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica