6 luglio 2014 Riscopriamo il Cammino di Francesco, così sosteniamo cultura e turismo La lectio di Massimo Cacciaci inaugura venti giorni di iniziative. Appuntamento al teatro Flavio Vespasiano di Rieti, alle ore 19

di Lilli Garrone, dal Corriere della Sera, 6 luglio 2014

Gemellato con quello spagnolo che conduce a Santiago di Campostela, il «Cammino di Francesco», che ha ottocento anni di vita, viene adesso riscoperto e rivalutato con una serie di iniziative artistiche e culturali perché sia di nuovo percorso nella quiete della campagna del reatino.

«Viviamo in una fase in cui la velocità ci detta i tempi e i modi del nostro agire quotidiano – spiega il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – senza più spazi, possibilità di interrogarci a riflettere. Ecco, allora, che l`idea di valorizzare la parte reatina del “Cammino di Francesco”, che da Assisi porta a Roma, ha come primo obiettivo quello di immergerci in una realtà dai tempi biologici, più umani. Per tornare a pensare, riflettere e ritrovare la parte più profonda e intima di noi stessi».

Contigliano, Greccio, Colli sul Velino, Labro, Rivodruti, Poggio Bustone, Cantalice e Morro Reatino con Rieti sono i luoghi che formano quasi un anello e che verranno riscoperti per iniziativa della Regione Lazio con il progetto «ABC» -Arte, Bellezza, Cultura: otto comuni simbolo per la spiritualità del frate di Assisi che qui ha compiuto i tre atti fondamentali della sua esistenza. Nel 1223 volle che a Greccio si animasse il primo «Presepe vivente», nello stesso anno scrisse la «Regola dell`ordine francescano» e qui, proprio in questi luoghi, trovò l`ispirazione per scrivere il «Cantico delle Creature».

«Francesco è simbolo nel suo stesso esserci. Esattamente come lo era il Gesù che vuole imitare», scrive Cacciari in Doppio ritratto (Adelphi 2013).

E da domani, con la «Lectio magistralis» di Massimo Cacciari su Francesco, al teatro Flavio Vespasiano di Rieti (ore 19), si aprono venti giorni di iniziative: dagli spettacoli teatrali alle mostre, ai concerti di musica sacra e antica, a mostre di fotografia itineranti, a installazioni d`arte contemporanea e performance, con la straordinaria possibilità di fare anche delle significative «conoscenze di gusto», legate al meglio dei prodotti di questo territorio e dei suoi piatti tipici locali promosse dall`Arsial, l`Agenzia regionale per lo sviluppo e l`innovazione dell`Agricoltura nel Lazio. Alla riscoperta della meditazione e della tranquillità dell`animo (le iniziative dureranno fino al 20 luglio e riprenderanno a settembre), ma anche di ingredienti naturali.

Un innesto e un approdo naturale in quel percorso «Verso l’Expo 2015» costituito dal quel fitto reticolo di cammini dove sono abbazie e monasteri, borghi storici e il sistema dei parchi e delle aree protette. «Questo è uno dei cinque luoghi – spiega Giovanna Pugliese, coordinatrice del progetto ABC scelti per valorizzare il Lazio, riscoprendo la sua cultura, promuovendolo turisticamente e creando nuove occasioni di sviluppo».

E la conclusione sarà intorno alla metà di settembre con lo spettacolo «Pier Paolo» realizzato dal regista teatrale Giorgio Barberio Corsetti per Rieti: sarà realizzato in forma di partita di calcio tra due squadre di adolescenti di due paesi limitrofi. In più due mostre: una sull` «Asino» a cura del fotografo Giovanni De Angelis che ha per scenario i comuni del percorso dove l`asino fa da filo conduttore e una del fotografo Manuel Vacarel sul percorso di Francesco a Santiago. «L`idea di valorizzare la parte reatina del Cammino di Francesco attraversando la Valle Santa – conclude Nicola Zingaretti – ha come primo obiettivo quello di immergerci in una realtà dai tempi biologici, più umani. Per tornare a pensare, riflettere e ritrovare la parte più profonda e intima di noi stessi. Anche per questo abbiamo chiesto a Massimo Cacciai di offrirci la sua “Lectio”, punto di partenza per una riflessione su il Santo povero, i suoi valori, il suo messaggio. Una riflessione più che mai attuale e al tempo stesso necessaria contro la velocità e l`inquinamento dei tempi».


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet