24 novembre 2014 A Cassino un nuovo campus universitario: 200 posti letto per gli studenti Mettiamo fine dopo anni al problema della carenza dei posti letto a Cassino con una struttura a misura di studente per consentire a tutti di integrarsi al meglio con la città

Oggi abbiamo inaugurato una nuova residenza universitaria a Cassino, è un altro passo avanti,  il tassello di un impegno che continua.

Mettiamo fine dopo anni al problema della carenza dei posti letto. Fino ad oggi gli studenti dell’università di Cassino potevano contare su due strutture, una da 67 posti non tutti agibili e l’altra da 10 appartamenti con 60 posti alloggio non adeguati alle loro esigenze.  La nuova struttura non è solo una somma di edifici, è una struttura a misura di studente per consentire a tutti di integrarsi al meglio con la città.

200 posti letto in più. E’ qualcosa di molto importante per tutti gli studenti che provengono dalle regioni vicine: Campania, Abruzzo e Molise, ma non solo, anche per il futuro dell’Università di Cassino, in cui studiano e lavorano circa 10.000 e 317 docenti e sono attivi decine di corsi di laurea corsi di dottorato di ricerca, e vari Master di I e II livello.

Abbiamo completato i lavori dopo 7 anni. L’anno scorso, quando siamo arrivati, abbiamo sbloccato i  lavori che erano iniziati nel 2007 e si erano interrotti da tanto tempo. In totale i lavori hanno avuto un costo di 13,6 milioni di euro, di questi, quasi 8 sono risorse che abbiamo messo a disposizione come Regione.

Una struttura innovativa e confortevole. I nuovi posti alloggio sono stati realizzati secondo standard europei e dotati di tutti i servizi necessari per lo studio e le attività sportive e ricreative. Attualmente stanno andando avanti anche i lavori per la realizzazione di un secondo lotto con cui aumenteremo ancora i posti a disposizione nel Campus, che saranno in tutto 346.

Grazie alla realizzazione del nuovo Rettorato, tra l’altro, abbiamo anche azzerato gli affitti passivi. Continuiamo così perché il diritto allo studio per noi è fondamentale e quando siamo arrivati non era garantito. Pochi mesi dopo il nostro arrivo abbiamo saldato tutte le borse e i premi di laurea arretrati: c’erano studenti che aspettavano da sei anni.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica