3 aprile 2015 Una nuova casa della salute, la prima in periferia di Roma Con questa struttura vogliamo essere più vicini a tanti cittadini che vivono in un territorio dove l’offerta sanitaria non era sufficiente. Tanti i servizi: dalla medicina generale alle attività ambulatoriali specialistiche e al centro prelievi, fino all’innovativo servizio di telemedicina cardiologica

Da quando siamo arrivati siamo al lavoro per riempire i vuoti e cancellare gli squilibri dell’offerta di cura e assistenza nel nostro territorio. Oggi abbiamo aperto a Roma una nuova casa della salute, la struttura si trova in via della Tenuta di Torrenova, in  un territorio dove l’offerta sanitaria non era sufficiente per i bisogni di un’utenza molto ampia. È la seconda che apriamo a Roma dopo quella in zona Trionfale, e la prossima settimana ne apriamo un’altra, ad Ostia.

Una struttura più vicina alle persone sul territorio. La nuova casa della salute si sviluppa su un’area di circa 3.000 mq e ha sede nel  VI Municipio di Roma, in un territorio che si estende per la massima parte al di fuori dl GRA, con una popolazione di circa 244.000 residenti. In particolare la struttura sarà funzionale alle esigenze dei cittadini che risiedono nelle zone di: Tor Vergata, Torre Angela, Torre Gaia e Tor Bella Monaca: è aperta al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19 e il sabato dalle 7,30 alle 14.

Ecco tutti i servizi che offre: tre piani a disposizione dei cittadini per offrire prestazioni anche nel week-end e nei giorni festivi.  Oltre a un’area di accoglienza dotata di uno sportello per le prenotazioni e a un punto di informazioni e orientamento sociosanitario, la nuova casa della salute propone servizi di primo intervento, ambulatori attrezzati a disposizione dei medici di medicina generale e attività ambulatoriali specialistiche e un centro prelievi. Tra le attività presenti anche un centro di assistenza domiciliare (CAD), attività di screening per il tumore mammario e del colon-retto, Centro U.V.A.  Unità Valutative Alzheimer (Centri Esperti per le Demenze).

Un punto di riferimento per le fragilità. La casa della salute non sarà utile solo per le attività ambulatoriali e i servizi di primo intervento: questa struttura garantirà servizi di prossimità in particolare ai cittadini più fragili che hanno bisogno di cure e assistenza, per esempio le persone con patologie croniche come diabete, problemi respiratori o cardiologici. Abbiamo portato in questa struttura anche il centro Alzheimer, con un ampio bacino di pazienti.

Attivato anche il servizio di telemedicina cardiologica. È la prima casa della salute ad avere questo servizio che ci permette di collegare il territorio all’ospedale Casilino. A breve partirà anche la telemedicina diabetologica, che invece sarà in collegamento con l’ospedale Pertini.

A disposizione anche un nuovo polo amministrativo. L’obiettivo è sempre lo stesso, contribuire a migliorare la vita dei cittadini: con il polo ammnistrativo abbiamo raddoppiato gli sportelli per le prenotazioni e abbiamo concentrato in un unico polo tutte le attività sociosanitarie. In questo modo abbiamo realizzato le condizioni per una reale presa in carico di tante tipologie di paziente.

Nuove strutture, nuovi servizi, conti in ordine, nuova organizzazione e programmazione. Ieri abbiamo approvato gli atti aziendali della regione. La sanità del lazio ha voltato pagina.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica