15 luglio 2014 Le case cantoniere abbandonate rinascono e diventano servizi per la cultura e la solidarietà Abbiamo deciso di trasformare questo patrimonio in perdita in un’occasione per il territorio. Restituiamo a Comuni e associazioni solo le strutture in buono stato, 36 case cantoniere sparse in tutto il Lazio. Scopri di più

La Regione possiede una serie di immobili inutilizzati o occupati abusivamente. Tra questi ci sono anche le case cantoniere: si tratta di 137 immobili che adesso appartengono al Demanio regionale. Abbiamo deciso di trasformare questo patrimonio che oggi è in perdita in un’occasione di crescita, cultura, solidarietà e servizi per cittadini.

36 case cantoniere a Comuni e associazioni. Restituiamo al territorio solo le strutture in buono stato, abbiamo escluso quelle che si trovano in condizioni di degrado o inagibilità. In questo modo andiamo anche incontro alle esigenze di Comuni e associazioni, che potranno utilizzarle per le proprie attività sociali e culturali.

La presentazione dei progetti. Il Comune in cui si trova la casa cantoniera può presentarli alla Regione entro sessanta giorni dalla pubblicazione della delibera sul sito istituzionale della Regione. Nel caso in cui il termine sia scaduto senza che il Comune abbia presentato alcun progetto, la Regione procede ad assegnare gli immobili ad associazioni senza scopo di lucro, istituzioni, fondazioni o altri enti che presentino un progetto di utilizzo a carattere culturale o sociale.

La tipologia della concessione. Le case cantoniere saranno concesse per un periodo massimo di vent’anni. Il canone ricognitorio non sarà inferiore al 10% del valore di mercato.

Ecco l’elenco delle case cantoniere disponibili:

9  in Provincia di Roma: a Tivoli-Villa Adriana, Vicovaro, Arsoli, Guidonia Montecelio, Segni, Subiaco, Palombara Sabina e Roma, a via Ostiense

12 in Provincia di Frosinone: Anagni, Ripi, Ceprano, Roccasecca, Piedimonte S.Germano, Cassino, Alatri, Veroli, S. Donato di Val di Comino,  Broccostella, Pontecorvo

5 in Provincia di Latina: Campo di Mele, Spigno Saturnia, Priverno, Fondi, Latina

3 in Provincia di Viterbo: Capranica e Montefiascone

7 nella Provincia di Rieti: Rieti- Vazia, Rieti -Pian de’ Valli, Rivodutri, Orvinio, Leonessa, Rivodutri

Con questo provvedimento dimostriamo ancora una volta la nostra volontà di sostenere i progetti, le idee e gli stimoli provenienti dal territorio.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica