28 aprile 2014 Castello di Santa Severa: boom di prenotazioni per la riapertura straordinaria dopo 10 anni Dopo più di dieci anni riapriamo per dieci giorni in via sperimentale il Castello di Santa Severa a Santa Marinella, un luogo meraviglioso che va promosso e proposto a tutte le economie del mondo. Non ci fermiamo qui: presto lanceremo un bando europeo per la gestione degli spazi di questo bene ricco di fascino, storia, arte e archeologia. Vogliamo restituire questi luoghi al territorio con i motori accesi

Apriamo per 10 giorni il Castello di Santa Severa a Santa Marinella, un luogo meraviglioso che è rimasto chiuso per più di dieci anni e che va promosso e proposto a tutte le economie del mondo.

L’apertura  sperimentale dal 25 aprile al 4 maggio. Saranno circa 5300 le persone che potranno visitare il Castello. Abbiamo organizzato 6 ingressi giornalieri per 4 gruppi di 20 persone, 80 persone ogni ora. Dei 5300 posti disponibili, 3500 sono stati prenotati online o attraverso il numero verde che abbiamo messo a disposizione. Gli altri 1800 posti invece  li abbiamo riservati ai visitatori che si recheranno alle biglietterie del Castello.

Un programma ricco di attività e manifestazioni culturali.  È stato possibile anche grazie all’impegno e alla collaborazione delle oltre 40 associazioni del Comitato Cittadino per il Castello di Santa Severa che saranno a disposizione dei visitatori  sugli aspetti artistici e culturali del Castello.

Ecco tutte le informazioni sulle iniziative in programma.

Il nostro impegno per il Castello non si ferma qui, con questa bellissima iniziativa. Presto lanceremo un bando europeo per la gestione degli spazi di questo bene ricco di fascino, storia, arte e archeologia. Potranno partecipare tutti: vogliamo garantire il massimo della competitività perché sono stati investiti milioni di euro dei cittadini.

Un polo culturale, attrattivo ed economico. Santa Severa potrà diventare un’occasione di sviluppo e lavoro  anche grazie alla partecipazione delle associazioni e di tutti i cittadini. Dopo dieci anni si conclude una lunga storia di recupero e di valorizzazione di quest’area.  I lavori di restauro, finanziati dalla Provincia di Roma, sono stati avviati nel 2004 e si sono conclusi nel mese di luglio del 2013.

Un luogo d’eccellenza per l’Expo 2015. Insieme ad altre meraviglie del nostro territorio, come Montecassino e Fossanova, il Castello di Santa Severa è uno dei luoghi su cui vogliamo scommettere per la valorizzazione del Lazio in vista dell’Expo 2015.

Vogliamo restituire questi luoghi al territorio con i motori accesi. La riapertura del Castello di Santa Severa rappresenta in questo senso un fatto straordinario perché è stata anche un’esigenza della collettività. Il nostro patrimonio è una grande risorsa per il Lazio e continueremo a lavorare per renderlo fruibile a tutti.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet