19 luglio 2016 Aldo Moro: un bel progetto per non dimenticare Teniamo insieme il presente e il futuro del Paese con il suo passato più difficile e solo apparentemente remoto. In un momento di estrema difficoltà della politica a formulare risposte credibili ai bisogni delle persone ripensare alla figura di Aldo Moro ha un valore eccezionale. Anche per questo abbiamo abbracciato questo progetto, che rappresenta anche un’occasione di crescita e formazione per i più giovani, offrendo loro nuovi strumenti e stimoli di conoscenza, partecipazione e consapevolezza democratica

Una bella iniziativa nell’ambito del percorso “Cento anni con Aldo Moro” organizzata dal Ministero dei Beni culturali e dalla Presidenza del Consiglio per ricordare la vita e le opere dello statista democristiano a cento anni dalla sua nascita. Il progetto è stato realizzato dal Centro documentazione Archivio Flamigni, che si trova a Oriolo Romano, in provincia di Viterbo e conserva una ricca documentazione a stampa e audiovisiva sui temi del terrorismo, delle stragi, della mafia e una biblioteca di circa ventimila volumi.

All’interno dell’Archivio è conservato anche il Fondo Aldo Moro. Oggi è stato presentato un progetto dedicato proprio a Moro e al valore della sua esperienza umana e politica; l’archivio possiede infatti una documentazione particolarmente rilevante sulla strage di via Fani, il rapimento di Moro, i 55 giorni di prigionia e gli eventi successivi alla sua morte. Molto significative le lettere scritte alla famiglia durante e dopo il rapimento, da parte di cittadini, studenti, ragazzi, personalità del mondo politico e istituzionale italiano e internazionale.

Il nostro lavoro insieme al Centro Flamigni. Come Regione abbiamo collaborato in diverse occasioni con il centro, sostenendo la digitalizzazione di parte dell’archivio fotografico finanziando la digitalizzazione di tutte le 13.000 foto del fondo Moro.  Sempre insieme al Centro Flamigni nel 2014 abbiamo prodotto, in occasione delle celebrazioni del 9 maggio un volume dedicato alle vittime del terrorismo in Italiache abbiamo distribuito in tutte le scuole del Lazio.

Teniamo insieme il presente e il futuro del Paese con il suo passato più difficile e solo apparentemente remoto. In un momento di estrema difficoltà della politica a formulare risposte credibili ai bisogni delle persone ripensare alla figura di Aldo Moro ha un valore eccezionale. Il centro di gravità della politica non può che essere la persona umana, con i suoi diritti, la sua richiesta di riconoscimento, le sue istanze, la sua dignità. Anche per questo abbiamo abbracciato questo progetto, che rappresenta anche un’occasione di crescita e formazione per i più giovani, offrendo loro nuovi strumenti e stimoli di conoscenza, partecipazione e consapevolezza democratica.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica