27 marzo 2017 Un nuovo punto di riferimento per la dialisi al Centro Paraplegici di Ostia La nuova struttura si trova all’interno del Centro Paraplegici Gennaro De Rosa di Ostia e assiste 50 pazienti in dialisi cronica ambulatoriale, con la previsione di erogare circa 7.500 prestazioni dialitiche annue. Andiamo avanti per ricostruire un sistema più solido e più efficiente di servizi e strutture

A Ostia un altro pezzo di nuova sanità del Lazio. Quando diciamo che stiamo risanando, non pensiamo solo ai conti, ma soprattutto alla necessità di ricostruire un sistema più solido e più efficiente di servizi e strutture. Un modello che stiamo ricostruendo con nuovi punti di riferimento, nuovo personale e investimenti sulle strutture e sulla tecnologia.

La nuova struttura si trova all’interno del Centro Paraplegici Gennaro De Rosa di Ostia e assiste 50 pazienti in dialisi cronica ambulatoriale, con la previsione di erogare circa 7.500 prestazioni dialitiche annue. Per garantire il suo funzionamento, la Regione ha approvato le deroghe all’assunzione di 10 infermieri, 3 ausiliari e 5 medici.

Tutti i posti dialisi sono connessi con una rete informatica: le strutture cooperano. La rete collega i tre presidi ospedalieri (Grassi, Cpo, Di Liegro), gli ambulatori territoriali, e i pazienti che effettuano la dialisi in queste strutture, con la possibilità di scaricare online i dati su ogni specifica cartella clinica nefrologica.

Le nuove reti per la presa in carico delle persone con fragilità. Un centro come questo si occupa di persone con bisogni complessi, come i pazienti paraplegici, dando loro una risposta sanitaria di qualità e percorsi individuali di assistenza e di riabilitazione. L’assenza di una sanità di prossimità e di sistemi di presa in carico delle persone con bisogni complessi di cura e assistenza era uno dei grandi punti di debolezza del nostro sistema sanitario.

Al lavoro per ricostruire servizi efficienti e reti dedicate alle varie patologie: nella nostra regione oltre 715.000 persone sono affette da patologie nefrologiche, pari al 13% della popolazione, di cui in dialisi circa 4.386 (con un aumento annuo di circa altre 900 unità). per tutte queste persone, stiamo costruendo una nuova rete in grado di dare risposte di cura e assistenza più solide rispetto al passato.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica