11 gennaio 2011 Comune, non tifo per lo sfascio

Nicola è intervenuto a Radio Radio, parlando della crisi al Comune di Roma, di rifiuti e delle prospettive del Centrosinistra.

“Non tifo per lo sfascio – ha detto parlando dell’azzeramento della Giunta comunale da parte del sindaco Alemanno – mi auguro che la crisi si chiuda al più presto e bene, e che ci sia un’Amministrazione nel pieno delle sue forze con la quale collaborare”.

Sull’operato del sindaco Alemanno in questi due anni e mezzo di mandato, ”non sta a me dare giudizi – ha detto Nicola – Un po’ la valutazione è data dalla scelta che lo stesso sindaco ha fatto di provare a costruire una nuova squadra ma ripeto: i giudizi si danno a compimento di un mandato e soprattutto sono i cittadini a darli. A noi che abbiamo responsabilità di governo e di rappresentanza dell’ interesse generale spetta il compito soprattutto di trovare i punti di collaborazione, di critica quando non si condividono i provvedimenti, ma non di contrapposizione o di consenso a prescindere”.

“Credo che ora il centrosinistra romano ora debba costruire ancora con più determinazione un progetto alternativo di governo per Roma. E’ evidente – ha aggiunto – che questa crisi apre per il centrosinistra uno spazio che le forze politiche e le personalità del centrosinistra dovranno occupare con un progetto politico. Io continuerò a fare il presidente di un’altra istituzione, collaboriamo con la Regione Lazio su tanti temi e vorremmo anche collaborare col Comune perché abbiamo dimostrato che quando vogliamo è possibile farlo”.

Sul rischio di emergenza rifiuti, Nicola ha aggiunto di lavorare perché “la priorità assoluta è mettere il moto gli impianti di trattamento rifiuti che sono sottoutilizzati. Ci sono impianti da mettere in opera perché i rifiuti trattati producono rifiuti più puliti. Trovo che le indicazione della Regione da questo punto di vista siano orientamenti corretti ma non c’è nessun asse con la Polverini ma solo un confronto nel merito per risolvere i problemi”.

“Sono molto amareggiato dal fatto che negli ultimi 10 giorni ci siano stati manifesti di totale attacco nei miei confronti e totalmente inventati – ha aggiunto – Tutti sanno che io sto pensando di risolvere i problemi e trovo triste che il centrodestra impronti la sua promozione della città sulla base di attacchi all’opposizione anziché proporre tematiche valide. Invito tutti a farsi giudicare per quello che si fa e non per come si insultano gli altri. Vorrei che si fosse tutti un po’ più tranquilli. Non esiste nessun quartiere in Italia disposto ad avere quello che i cittadini di Malagrotta stanno subendo. O capiamo che una nuova discarica dei rifiuti non è più pensabile nella Roma moderna e facciamo funzionare gli impianti esistenti oppure andiamo a sbattere e arriva Napoli anche da noi”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet