7 febbraio 2017 Trasporto Pubblico, Delrio: “il Lazio ha svoltato, esempio per l’Italia” Quando siamo arrivati il trasporto pubblico del Lazio era in agonia, e Cotral era proprio uno dei simboli del fallimento, con conti in profondo rosso e pendolari costretti a viaggiare in condizioni indecenti. La consegna dei nuovi bus Cotral e le altre importanti novità sul trasporto pubblico e sulle infrastrutture che stiamo realizzando sono la dimostrazione che le cose possono cambiare

Oggi, insieme al ministro Delrio, abbiamo consegnato altri 5 nuovi bus Cotral: fino ad oggi sono in tutto 73 quelli che stanno già viaggiando su tutto il territorio e saranno 100 entro la fine di marzo, con la fine delle consegne del primo lotto che dovrebbe avvenire nei comuni di Civita Castellana, in provincia di Viterbo, e ai Castelli Romani. Quando siamo arrivati il trasporto pubblico del Lazio era in agonia, e Cotral era proprio uno dei simboli del fallimento, con conti in profondo rosso e pendolari costretti a viaggiare in condizioni indecenti. Di fronte alla percezione di solitudine delle persone, il più grande investimento è su una forte sinergia tra istituzioni per dare risposte concrete ai problemi. Qui oggi lo Stato c’è, e questa è  la vera risposta ai bisogni delle persone. La presenza del ministro Delrio oggi ne è la prova.

La consegna dei nuovi bus Cotral e le altre importanti novità sul trasporto pubblico e sulle infrastrutture che stiamo realizzando, anche grazie al patto firmato lo scorso maggio con il Governosono la dimostrazione che le cose possono cambiare.

Le novità di oggi: nuovi bus e un deposito rinnovato per Genazzano:

  • 5 nuovi bus, saranno in tutto 20 entro luglio prossimo. L’obiettivo è sempre lo stesso: migliorare il trasporto pubblico  e garantire un servizio efficiente a oltre 1.000 persone che ogni giorno si spostano verso Roma e i comuni della provincia. Anche in questo deposito di Genazzano sostituiamo bus da archeologia del trasporto pubblico, risalenti ai mondiali del ’90, con oltre 1 milione di chilometri percorsi.
  • 1 milione di euro per rinnovare il deposito di Genazzano: ripartiti gli investimenti anche sul patrimonio Cotral. Oggi, tra l’altro, annunciamo un investimento da 1mln di euro per la ristrutturazione del deposito di Genazzano, il più grande che Cotral ha in gestione. Un edifico degli Anni ’20 – quasi un secolo di vita – che non hai mai visto un intervento così importante di riqualificazione.

Da Cotral uno sforzo ulteriore per arrivare a 400 nuovi mezzi, ecco come: questi risultati sono frutto di due azioni fondamentali: l’acquisto dei nuovi bus è stato possibile grazie a un investimento di 81mln di euro, di cui 51 finanziati dalla Regione Lazio, 15 dal ministero dei trasporti, 8 dal ministero dell’ambiente e 7 autofinanziati da Cotral. Grazie al risanamento dei conti, oggi Cotral è in grado di incrementare del 20% la fornitura dei bus, con un ulteriore investimento di 12 milioni provenienti dai risparmi. Questo vuol dire che consegneremo al territorio entro il 2017 altri 60 nuovi bus, quindi la fornitura totale passa da 340 a 400 nuovi mezzi.

Una sfida su due grandi fronti:

  • gli investimenti sulle infrastrutture strategiche. Il cuore del patto con il Governo ha riguardato una serie di grandi opere strategiche per il Lazio e per il Paese, attese in qualche caso da decenni, e ora finanziate grazie alle risorse del fondo di sviluppo e coesione, del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e con risorse già stanziate da Rfi e fondi regionali, come la superstrada Orte Civitavecchia, la Roma-Viterbo e la Roma –Lido.

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica