13 ottobre 2014 La “Costituzione di Internet” è un grande passo avanti Dal diritto all’accesso alla riduzione del digital divide, dalla neutralità della rete alla tutela dei dati personali degli utenti di internet questo strumento sarà sicuramente utile anche per definire il perimetro di diritti e doveri per gli utenti della rete

La Commissione di studio presieduta dal professor Rodotà e promossa dalla Presidente della Camera Boldrini sta svolgendo un lavoro molto importante sulla “costituzione di internet”. È un grande passo in avanti sui temi che interessano la rete: dal diritto all’accesso alla riduzione del digital divide, dalla neutralità della rete alla tutela dei dati personali degli utenti di internet.

Un processo aperto e di partecipazione. La più grande rivoluzione tecnologica e della conoscenza degli ultimi anni sarà sottoposta anche alla consultazione pubblica, e proprio perché si tratta di qualcosa che sta incidendo profondamente sui sistemi sociali, culturali ed economici sia dei Paesi occidentali che di quelli in via di sviluppo.

Più semplice il rapporto tra le istituzioni, i cittadini e le imprese. Anche la Pubblica Amministrazione deve erogare i servizi in modo più semplice, veloce e trasparente: tutto questo sarà possibile anche utilizzando al meglio la rete e cogliendo tutte le opportunità offerte dai nuovi mezzi di comunicazione.

Nella nostra regione ce la stiamo mettendo tutta. È una sfida appassionante sulla quale secondo noi si gioca gran parte della credibilità degli amministratori e dei governi stessi. In questo senso la Carta a cui sta lavorando la Commissione promossa dalla Presidente Boldrini sarà sicuramente utile anche per definire il perimetro di diritti e doveri per gli utenti della rete.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica