5 settembre 2011 La manovra è un disastro per Roma

“Se non cambia in modo radicale, per Roma la Manovra varata da questo governo delle destre sarà un disastro. Sul nostro territorio le conseguenze delle scelte che vengono annunciate saranno inevitabilmente amplificate, con un rischio grave per la ripresa economica e la coesione sociale. Ai tagli agli enti locali, che rischiano di mettere in ginocchio la realizzazione di opere pubbliche, la manutenzione delle infrastrutture e l’erogazione di servizi, si devono infatti aggiungere i tagli alle persone e alle famiglie. E’ un mix di provvedimenti letale, perché a Roma e provincia lavorano circa 343mila dipendenti pubblici, le vere vittime di questa Manovra, e il blocco degli aumenti contrattuali toglierà al nostro territorio 1,3 miliardi di euro di risorse”.

“Va inoltre considerato – ha aggiunto Nicola – che solo ai dipendenti pubblici che guadagnano oltre 90 mila euro verrà richiesto dallo Stato il superprelievo del 5 -10%. Ma la Manovra colpisce anche i pensionati, con 658.841 trattamenti solo nel Comune di Roma. A chi dovranno rivolgersi quelle donne che oggi guadagnano in media 887 euro al mese e che grazie alle decisioni del governo vedranno ridursi drasticamente assegni sociali, reversibilità e servizi locali di assistenza? Questo governo delle destre e’ due volte irresponsabile”.

“Cambia la Manovra ogni giorno, ma l’unica cosa che non cambia è lo strangolamento degli enti locali, costretti a cancellare servizi e ad annullare investimenti. Questa di oggi non è una battaglia degli amministratori, dell’Upi o dell’Anci – aggiunge – E’ una battaglia dei cittadini italiani, perché l’Italia non può permettersi di soffocare l’economia e la coesione dei territori”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica