10 gennaio 2014 In tre anni e mezzo dimezziamo il debito della Regione: da 12 a 5,5 miliardi Salvare il Lazio dal fallimento è stato il nostro primo obiettivo. Ora grazie alla riduzione del deficit possiamo finalmente tornare a investire per dare sostegno alle imprese, alle famiglie e ai cittadini per far tornare lavoro e sviluppo

Qualche mese fa, quando siamo arrivati, abbiamo trovato una Regione piena di debiti, sull’orlo del crac di bilancio, con 12 miliardi di euro di debiti commerciali, cioè di debiti non pagati con imprese, fornitori ed enti locali e 10 miliardi di debito nella sanità.

In totale 23 miliardi di debiti accumulati negli anni precedenti.

Una situazione gravissima, il Lazio rischiava il fallimento. Basti pensare che la città di Detroit, in America, è fallita per 20 miliardi di debito.

Se non fossimo intervenuti le conseguenze sarebbero state drammatiche. Rischiavamo di non poter pagare gli stipendi alle persone. Le imprese avrebbero messo in mora la Regione per miliardi di euro, migliaia di aziende sarebbero fallite in pochi giorni. I Comuni avrebbero chiuso, i servizi si sarebbero fermati.

Abbiamo deciso di intervenire immediatamente.

Il Lazio è stata la prima Regione italiana a firmare il contratto con il governo per il pagamento dei debiti alle imprese. In questo modo abbiamo recuperato 8,3 miliardi di euro da investire nel nostro sistema economico.

Grazie a questi fondi, in tre anni porteremo  il disavanzo della Regione da 12 a 5,5 miliardi scongiurando il rischio di default.

Salvare il Lazio dal fallimento è stato il nostro primo obiettivo.  Ora grazie alla riduzione del deficit possiamo finalmente tornare a investire per dare sostegno alle imprese, alle famiglie e ai cittadini per far tornare lavoro e sviluppo.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica