27 ottobre 2011 Dieci milioni per il lavoro Progetti e formazione per occupati e disoccupati, per l’impiego di persone qualificate e cittadini in condizioni svantaggiate, con particolare attenzione a chi ha superato i 40. E’ l’obiettivo di Provincia di Roma che finanzierà nuove iniziative per il lavoro

Bandi per oltre dieci milioni di euro, provenienti dal Fondo sociale europeo, per il finanziamento di progetti e corsi di formazione per occupati e disoccupati, per l’alta formazione e per cittadini in condizioni svantaggiate come ex tossicodipendenti, vittime di tratta o immigrati richiedenti asilo. La Provincia di Roma dà il via al nuovo programma per il triennio 2011-2013, durante il quale aziende ed enti di formazione potranno presentare all’amministrazione provinciale i propri progetti formativi ed essere finanziati.

“Malgrado le incertezze nel programmare lo sviluppo – ha spiegato Nicola, presentando i bandi nel centro di orientamento e lavoro ‘Porta Futuro’ a Testaccio – lanciamo un messaggio a sostegno di un impegno che vogliamo mantenere, cioè quello di offrire punti di riferimento. La formazione è uno dei pilastri fondamentali del modello di welfare ed è significativo presentare questi bandi a ‘Porta Futuro’, un luogo nato dalla volontà di ribellarsi alla logica della raccomandazione e di puntare al merito“.

Quattro i progetti legati ad altrettante categorie: occupati, disoccupati e inoccupati, alta formazione e cittadini in condizioni svantaggiate. Ma la novità riguarda chi ha superato i 40 anni: i progetti dedicati a loro e a chi è a rischio espulsione dal ciclo produttivo riceveranno un punteggio maggiore, così come verranno premiate le proposte che riguardano i settori della riconversione ecologica, mobilità sostenibile, innovazione tecnologica, beni culturali, moda e comunicazione audio-video o progetti da realizzare in bacini produttivi in particolare crisi.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet