11 luglio 2017 Divo Nerone: da Lazio Innova verifiche su eventuali irregolarità o inadempienze sul contratto Divo Nerone, la nota di Lazio Innova, società della Regione Lazio, a seguito degli articoli che si sono susseguiti nelle ultime settimane sul progetto. La Società ritiene necessario chiarire alcuni aspetti:

Divo Nerone,  la nota di Lazio Innova, società della Regione Lazio, a seguito degli articoli che si sono susseguiti nelle ultime settimane sul progetto. La Società ritiene necessario chiarire alcuni aspetti:

1) Non si tratta di un finanziamento o di un contributo a fondo perduto, ma di un investimento nel capitale di rischio di una start-up: risorse europee, in presenza di un co-investitore privato, nel rispetto della programmazione comunitaria e dei relativi regolamenti. Dal 2012 sono 33 gli investimenti realizzati con il Venture Capital, con il coinvolgimento di 10 mln di euro di capitali privati. Oltre il 90% degli interventi sono stati a favore di start-up laziali in ambito digitale, creativo e lifescience. Sono invece circa 650 le imprese innovative, della creatività o derivanti da spin-off da ricerca sostenute da Lazio Innova con gli altri strumenti in gestione.

2) Non si è trattato di un investimento in una rappresentazione occasionale, ma in un vero e proprio progetto imprenditoriale pluriennale, presentato a valere su un avviso pubblico, basato peraltro su una location unica che aveva già il via libera dalla Soprintendenza.

3) Nel caso delle risorse di venture capital gestite da Lazio Innova, l’Unione Europea ha espressamente richiesto che tutte le decisioni di investimento fossero prese da un “soggetto terzo” rispetto alla Regione e a Lazio Innova stessa: un Comitato di esperti di capitale di rischio selezionato nel 2011 con avviso pubblico e remunerato sulla base dei profitti realizzati. La ricerca del profitto e il potenziale contributo alla crescita imprenditoriale e occupazionale del territorio sono quindi le sole motivazioni che orientano il lavoro del Comitato, e questo è valso anche per Divo Nerone.

4) Se un progetto va male perché l’impresa oggetto di investimento non rispetta gli impegni assunti o commette irregolarità, Lazio Innova può agire e agisce contrattualmente a tutela dell’investimento pubblico. Nel caso di Divo Nerone, questa ipotesi è in corso di valutazione da parte del Comitato.

5) Ferma la dovuta diligenza con cui le scelte devono essere prese, gli investimenti di venture capital sono effettuati sulla base di un valore prospettico e incerto, ad alto rischio di fallimento. Non è sempre così: alcune delle start-up nelle quali il Comitato ha deciso di investire hanno generato plusvalenze per circa 1,5 mln di euro.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet