4 febbraio 2013 E’ morto Remo Comanducci, vittima dell’orrore nazifascista Tre anni fa, Remo aveva accettato per la prima volta di ritornare a Mauthausen, insieme agli studenti della Provincia per il Viaggio della Memoria.

E’ morto Remo Comanducci, vittima dell’orrore nazifascista.

Tra i pochi sopravvissuti alla deportazione politica da Roma del 4 gennaio 1944, aveva vent’anni quando ha partecipato agli scontri di Porta San Paolo del settembre 1943: aveva compiuto 90 anni da qualche giorno.

Negli scorsi anni ho avuto la fortuna di conoscerlo. Tre anni fa, Remo aveva accettato per la prima volta di ritornare a Mauthausen, dove era stato rinchiuso dai nazisti prima di essere trasferito a Gusen e poi liberato dall’esercito statunitense nel 1945. In quell’occasione, Comanducci  ha accompagnato gli studenti  al Viaggio della Memoria organizzato dalla Provincia di Roma.

In questo momento di dolore voglio esprimere il mio cordoglio ai suoi familiari, e assicurare loro che la memoria e l’esempio di Remo rimarranno indelebili per me e per i tanti giovani del nostro territorio che porteranno per sempre nei propri ricordi la sua grande dignità e i suoi insegnamenti.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica