10 settembre 2015 Le nostre azioni per rendere sostenibili gli edifici pubblici del Lazio Realizziamo 170 interventi per ridurre i costi di gestione per il funzionamento sugli immobili e migliorare i livelli di sostenibilità ambientale grazie alla riduzione degli sprechi di energia e di emissioni nocive per l’ambiente. Lo facciamo con 56 milioni di risorse europee della vecchia programmazione che rischiavamo di perdere

Oggi siamo stati alla Scuola Media A. Einstein di Roma, dove è partito il primo cantiere dei 170 progetti che stiamo sostenendo in tutto il Lazio per migliorare la sostenibilità ambientale degli edifici pubblici e ridurre i costi gestione con un investimento complessivo di 56 milioni di euro.  Per l’efficientamento energetico di questa scuola abbiamo investito 689mila euro. I lavori stanno per terminare, finora sono stati completati per l’80%.

Riduciamo i costi di gestione e aumentiamo la sostenibilità degli edifici. Con progetti come questi ci proponiamo di raggiungere un duplice obiettivo: da un lato quello di ridurre i costi di gestione per il funzionamento sugli immobili e dall’altro migliorare i livelli di sostenibilità ambientale grazie a un minore spreco di energia e, quindi, di emissioni nocive per l’ambiente.

Ancora una volta trasformiamo le risorse europee in opportunità per i cittadini. Questo grande intervento è importante almeno per due motivi: il primo è che fa parte di progetto di efficientamento energetico che stiamo realizzando con 56 milioni di euro che provengono dalla vecchia programmazione europea, il secondo è che gli interventi effettuati in questa scuola miglioreranno di molto l’efficienza ambientale e produrrà un risparmio di circa 15 mila euro all’anno.

Ecco alcuni degli interventi che sosteniamo grazie a questi fondi. In particolare i lavori riguardano 31 strutture sportive, 14 aree naturali protette, 15 consorzi di bonifica, 16 Ater, 18 strutture per i servizi sociali e 76 strutture di servizi socio-educativi. Tanti gli interventi previsti per realizzare edifici a bassissimo consumo energetico: dalla sostituzione degli infissi al miglioramento della coibentazione delle pareti e dei solai, fino alla capacità di autoproduzione dell’immobile, con impianti solari, a vantaggio dell’ambiente e dei costi.

È importante non solo per gli studenti, le studentesse, le famiglie e i docenti avere all’apertura una scuola migliore, ma la scelta della ‘Call for proposal’ è un modello che noi seguiamo. Chi conosce la tempistica dei lavori pubblici può considerare un miracolo che, in pochi mesi, si sia fatta la call, si sono presentati i progetti, e le opere si concluderanno nei tempi previsti.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet