23 ottobre 2015 Elisoccorso ad Acquapendente: soccorsi veloci e rapidi in tutto il Lazio Da oggi ad Acquapendente c’è un nuovo servizio che prima non c'era, una nuova piazzola per l'elisoccorso. Una bella notizia perché con l'elicottero è possibile portare i soccorsi in ogni città del Lazio in modo veloce e in poco tempo. Tra l’altro va avanti il nostro impegno per l’ospedale di Acquapendente, che resta e migliora con nuovi servizi

Oggi abbiamo portato a termine un’altra incompiuta del Lazio, la piazzola di elisoccorso nel territorio di Acquapendente, in provincia di Viterbo. Una bella notizia perché risolviamo un problema annoso per questo territorio perché l’elisuperficie rischiava di rimanere un’opera a metà a causa di lavori eseguiti male che non rispettavano i livelli di sicurezza.

L’elisuperficie sarà in funzione h24: in questo modo abbattiamo i tempi di intervento sulle emergenze, massimo 30 minuti di volo. Questo vuol dire garantire un pieno accesso alle cure a tutti i cittadini per 365 giorni l’anno, sia di giorno che di notte.

Salviamo e miglioriamo l’ospedale di Acquapendente. Doveva diventare una Casa della Salute: invece resta e sarà anche sviluppato perché uno dei nostri più grandi assilli nella ricostruzione di un modello di difesa della salute è quello non perdere la speranza e non cedere all’idea di un futuro dove le cose possono solo peggiorare.

Ecco tutti i servizi dell’Ospedale:

  • un pronto soccorso h 24 con personale dedicato
  • 16 posti letto di medicina generale per acuti, che a pieno regime saranno 20
  • l’area della day surgery con 10 posti letto
  • la diagnostica per immagini
  • il laboratorio di base collegato con l’hub di Belcolle.

Aumenta il personale sanitario. Abbiamo concesso altre 4 deroghe per assunzioni di personale sanitario: un anestesista, due medici e un chirurgo. E tra l’altro abbiamo autorizzato e accreditato nell’IPAB S. Giuseppe di Acquapendente una Rsa con 40 posti letto. Un altro bell’esempio di integrazione sociosanitaria. Tra le altre cose abbiamo avviato anche una collaborazione con la Regione Umbria per mettere in comunicazione i due sistemi sanitari regionali e migliorare i servizi.

Da quando siamo arrivati, ci siamo impegnati in una grande operazione di riequilibrio dell’offerta sanitaria, con un’attenzione speciale per le zone che in questi anni hanno pagato di più la cattiva gestione della sanità. La ricostruzione del modello di difesa del diritto alla salute è fatto di tante azioni che stiamo mettendo in campo.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica