21 settembre 2012 Energia solare per 186 scuole, da oggi anche a Tor de’ Schiavi Continuiamo a puntare su una scuola pubblica di qualità. Con progetti innovativi che ci permettono di risparmiare risorse e di investirle per la formazione delle ragazze e dei ragazzi. Un’iniziativa che segnalo anche a chi nel Governo si sta occupando di revisione della spesa e che può diventare un modello per uffici pubblici, ministeri, caserme, scuole e università

L’energia solare arriva anche all’Istituto ‘Europa’ di via Romolo Trinchieri, a Tor de’ Schiavi.

E’ tra i tetti solari più grandi tra quelli realizzati dalla Provincia e produrrà energia pari al consumo di circa 25 famiglie.

Un progetto che ha già coinvolto 186 scuole e che punta a raggiungere 300 istituti.

Gli studenti potranno controllare in ogni momento la quantità di energia risparmiata grazie un monitor montato all’interno della scuola.

In un momento in cui  continua a  subire tagli alle risorse, noi investiamo sulla scuola. In quattro anni non abbiamo mai tagliato e mai taglieremo neanche un centesimo, perché chi taglia alla scuola taglia al futuro.

Vogliamo  provare a salvare e rilanciare la scuola pubblica, perché è vero che c’è la crisi, ma è stata causata soprattutto da debiti del passato, e non è giusto che paghino le giovani generazioni con un peggioramento della qualità dello studio.

Spendere meno si può e si deve. Si può fare innovando come stiamo facendo noi alla Provincia: risparmiando sulla bolletta possiamo investire su programmi formativi per le ragazze e i ragazzi.

Quanto costa questo progetto? Molto poco, perché la realizziamo con il project financing. Contando cioè sul sostegno delle imprese, con una spesa di 270mila euro, abbiamo potuto realizzare un’iniziativa dal costo totale di 24 milioni di euro.

Lo segnalo a chi nel governo italiano sta pensando alla revisione della spesa:  i tetti verdi della pubblica amministrazione possono essere un grande elemento di modernizzazione, di sviluppo di un’economia sostenibile, non tagliando i servizi ma aumentando la loro qualità.

Alla Provincia vogliamo collaborare perché diventi un modello per tutto il Paese. Se ministeri, uffici pubblici, caserme, scuole e università di tutta Italia scelgono questa strada, garantirebbero a tutti una migliore qualità della vita.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet