14 aprile 2015 Una nuova boccata d’ossigeno per gli enti locali Alleggerendo gli obiettivi di finanza pubblica consentiamo agli enti locali di rilanciare gli investimenti e pagare le imprese, un ulteriore impulso al tessuto economico per sostenere la crescita e ripartire

In questa fase delicata vogliamo essere vicini al territorio e alle sue esigenze e vogliamo farlo in modo tangibile. Per questo abbiamo riattivato la macchina dei pagamenti, saldando debiti per 8,4 miliardi di euro, e adesso facciamo un altro passo avanti con  il patto di stabilità incentivato: cosa vuol dire?

Risorse per gli enti locali. Diamo un ulteriore impulso al tessuto economico e alleggerendo gli obiettivi di finanza pubblica consentiamo agli enti locali di rilanciare gli investimenti e pagare le imprese. In particolare, allargando il Patto di Stabilità, diamo agli enti locali che hanno fatto richiesta la possibilità di maggiori investimenti per un totale di oltre 97 milioni di euro: di questi, oltre 92 milioni andranno ai comuni e più di 5 milioni alle Province di Frosinone, Latina e Rieti.

Un sostegno importante al piano di rientro della Capitale. Sarà possibile perché per la prima volta cediamo spazi finanziari al Comune di Roma, è un altro esempio di collaborazione tra livelli istituzionali indispensabile se vogliamo far crescere tutta la nostra Regione. In particolare gli spazi che cediamo al Comune di Roma ammontano a quasi 40 milioni di euro.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica