23 ottobre 2014 Oltre 100mila esami in più in tutto il Lazio per ridurre le liste d’attesa Nel piano sono comprese 14 diverse tipologie di analisi ed esami nelle diverse Asl e ospedali del Lazio. Stiamo richiamando tutte le persone in lista per anticipare la data. Non era mai successo prima, finalmente poniamo le basi per rispondere alle richieste dei cittadini entro i tempi stabiliti dalla legge

Le liste di attesa sono una tara storica della nostra sanità che spesso costringe i nostri cittadini ad aspettare tempi lunghissimi per analisi ed esami. Per questo abbiamo deciso di demolire questa vergogna, mettiamo in campo oltre 100mila prestazioni in più che dovranno essere eseguite entro tre mesi.

Asl e ospedali stanno richiamando i cittadini per anticipare gli esami. Non era mai successo prima. È una grande iniziativa di civiltà e di rispetto per i nostri cittadini: chi si era già prenotato sarà contattato e potrà scegliere di anticipare la data degli esami.

In particolare ecco come stiamo lavorando:

Eliminiamo il pregresso e riduciamo i tempi di attesa. Mettere a disposizione questo massiccio numero di prestazioni ci consentirà anche di  creare le condizioni per rispondere alle richieste dei cittadini entro i tempi stabiliti dalla legge. Tutto questo sarà possibile anche grazie all’accordo con i medici di medicina generale che introdurrà la priorità delle prenotazioni.

Stiamo richiamando tutte le persone in lista per uno dei 14 esami compresi nel progetto. In questo modo possiamo verificare quante persone confermano l’appuntamento, quante accettano di spostarlo ad una data più vicina e quante rinunciano perché hanno risolto in altro modo. Il provvedimento ha già interessato 2.300 persone.

Aumentiamo la trasparenza. Rendiamo note  e prenotabili le prestazioni prodotte dalle strutture pubbliche e fino ad oggi sconosciute al Recup, si tratta del 60% del totale.

Mettiamo a disposizione più di 100mila esami per 14 prestazioni critiche. Per finanziare il piano abbiamo messo a disposizione 7 milioni di euro. Dei 130mila esami in più che verranno effettuati, 66mila riguardano Roma e 47.361 le province.

Cosa prevede nello specifico il progetto? Con questa carrellata di numeri vogliamo dare a tutti l’idea di quello che stiamo facendo.

Ci saranno: 40.840 esami ecografici, 15.222 tac, 20.989 ecocolordoppler, 13.995 risonanze magnetiche, 8.227 ecocardio, 1.789 ecg da sforzo, e  1.570 holter e 472 esami di pet. A questi si aggiungono 2.199 trattamenti di radioterapia, 624  tra scintigrafie e medicina nucleare, 1.500 gastroscopie, 5.205 viste specialistiche, 756 spirometrie. Il piano è già entrato nella fase operativa nelle Asl C, B, D e negli ospedali S. Giovanni. S. Filippo Neri e al Policlinico Tor Vergata. Nei prossimi giorni partirà nella restanti aziende di Roma e hinterland e  in quelle delle province.

Ecco come saranno svolti gli esami nelle varie Asl:

Area metropolitana. Complessivamente su Roma e provincia nei prossimi tre mesi saranno disponibili 9.806 risonanze magnetiche, 10.866 tac, 22.348 ecografie, 5.266 ecocardio, 13.947, ecocolordoppler, 1.183 ecg da sforzo, 804 holter, 280 pet, 2.199 trattamenti di radioterapia e 48 scintigrafie.

Nel dettaglio: alla Asl Roma D  saranno svolti 26.556 esami, alla Roma B  10.440 e Alla Roma A 9.360. 5.232 esami, invece, per la Asl Roma E e 1.886 per la Roma C. Per quanto riguarda l’hinterland romano la Asl H mette in campo 2.553 prestazioni, la G 1.548, e la F 1.368.  Nello specifico, il S. Camillo Forlanini metterà a disposizione 7.824 esami, il Policlinico Tor Vergata 6.796, tra cui 208 pet. E ancora: l’Umberto I 3.720 esami, il S. Giovanni 1.872, il S. Filippo Neri 1.824 e il S. Andrea 912.

LatinaIn totale la Asl di Latina nei prossimi tre mesi metterà a disposizione 12.330 prestazioni in più su una griglia di 12 esami. In particolare si tratta di 3.664 ecografie, 1.896 tac, 1.320 ecocolordoppler,  576 risonanze magnetiche, 2.469 visite specialistiche, 756 spirometrie, 372 gastroscopie, 200 holter, 144 ecg da sforzo, 144 scintigrafie, 192 pet e 567 ecocardio.

Viterbo. Questa Asl mette in campo 16.605 esami per 5 diverse tipologie di esame. In particolare si tratta di 3.333 esami per la risonanza magnetica, 2.460 Tac, 10.332 le ecografie e 480 scintigrafie.

Rieti. 3.446 gli esami in più per questa Asl: in particolare ci saranno 1.256 ecografie  520 risonanze magnetiche 810 ecocardio, 288 ecocolordoppler, 462 ecg da sforzo   e 110 holter.

Frosinone.  10.438 gli esami in più per 9 diversi tipi di prestazioni. In particolare ci saranno 2.650 viste specialistiche, 800 risonanze magnetiche, 2500 ecografie, 1.175 ecocardio e 1.170 tac. E ancora 1.153 ecocolordoppler, 320 ecg da sforzo, 350 holter e 320 gastroscopie.

Non ci fermiamo ma andiamo avanti così per garantire a tutte e a tutti una sanità più efficiente e vicina.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica