22 giugno 2017 L’estate della Regione Lazio: oltre 300 appuntamenti in tutto il territorio Oggi parte un'esperienza, non solo un cartellone estivo ma un'idea di fruizione delle città attraverso la presenza della cultura nelle strade e nelle piazze. Un’azione importante, frutto di un grande sforzo di organizzazione che ci ha visto collaborare con istituzioni culturali di prestigio

Nasce il circuito dell’estate della Regione Lazio.  Quarant’anni fa Roma parlava al mondo attraverso l’estate romana. Renato Nicolini lanciò questa grande sfida e dopo 40 anni la cultura romana o italiana, e in parte addirittura europea, è segnata da questa capacità e intelligente idea di promuovere la cultura nelle strade e nelle piazze. Oggi parte un’esperienza, non solo un cartellone estivo ma un’idea di fruizione delle città attraverso la presenza della cultura nelle strade e nelle piazze.

Un’azione importante, frutto di un grande sforzo di organizzazione che ci ha visto collaborare con istituzioni culturali di prestigio come Teatro dell’Opera, Musica per Roma e Atcl, l’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e, in generale, con il tessuto della cultura e dello spettacolo del Lazio.

Per la prima volta un calendario unitario di eventi estivi, che ci aiuteranno a promuovere i territori e ad animare la vita dei quartieri, delle comunità locali, delle città, dei borghi e dei tanti beni culturali e archeologici del Lazio.

Da quest’anno lanciamo anche ilLogo Estate della Regione Lazio”, che accompagnerà tutte le manifestazioni. L’obiettivo è proprio sottolineare che si tratta di un programma unitario: rientrano nell’estate della Regione Lazio le manifestazioni che avranno luogo nel Lazio dal 21 giugno al 21 settembre 2017 e che rivestono un forte interesse turistico e culturale.

Oltre 300 appuntamenti in tutto il territorio. Il calendario è bello e ambizioso,  con un occhio particolare alle zone più in difficoltà (dai luoghi del sisma alle periferie).

Ecco alcuni degli appuntamenti:

  • quattro appuntamenti con il Teatro dell’Opera: con ‘Opera Camion’ porteremo il “Don Giovanni” in quattro comuni del Lazio, e in particolare ad Amatrice, Alatri, Frascati e Leonessa;
  • cinque appuntamenti con ‘Fondazione musica per Roma’ Festival a Villa Adriana a Tivoli, Necropoli della Banditaccia a Cerveteri, Necropoli di Tarquinia, e la musica popolare nei comuni del cratere;
  • tre appuntamenti concepiti assieme ad Atcl, l’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio: dal Vulci Music Fest al Tuscolo Arte Festival fino al Festival Musica Lanuvio;
  • 25 festival per almeno 250 appuntamenti, che sono parte delle 38 rassegne finanziate con bandi attraverso il fondo unico dello spettacolo da vivo. grazie alla legge approvata.

Il simbolo di una scommessa vinta sul valore della cultura. Una sfida che lanciata quattro anni fa, in una situazione emergenziale per la regione, ma anche per tante istituzioni culturali che erano state lasciate in uno stato di dissesto o abbandono, dai teatri a istituzioni culturali come il teatro dell’opera, che abbiamo contribuito a salvare. Sostenere manifestazioni e luoghi della cultura, dell’arte e della creatività è un investimento fondamentale per creare sviluppo e valori sociali.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica