14 agosto 2014 Fatturazione elettronica: partenza positiva, così tempi certi e aumenta la trasparenza Siamo la prima Regione ad aver adottato questo sistema, 8mesi prima di quanto previsto dalla legge nazionale. Sono state già lavorate circa 200 fatture. Il sistema entrerà completamente a regime entro l’anno. Il nostro obiettivo è arrivare entro il 2015 a pagamenti entro 60 giorni anche per il settore non sanitario

Una buona partenza per la fatturazione elettronica, il nuovo sistema con cui abbiamo detto basta allo scandalo delle  truffe e delle fatture pagate due volte. In un mese, dal 1° luglio, sono già 130 i fornitori del settore non sanitario che si sono registrati sulla nuova piattaforma.

Il Lazio cambia e diventa un esempio per l’Italia. Siamo la prima Regione ad aver adottato questo sistema, 8mesi prima di quanto previsto dalla legge nazionale. L’abbiamo messo a disposizione di tutte le Pubbliche Amministrazioni che stanno avviando un percorso di informatizzazione.

Già ricevute e lavorate circa 200 fatture, per un controvalore che supera i 150 milioni di euro. In questa prima fase con il nuovo sistema ci sono stati alcuni problemi tecnici solo per il 10% delle fatture.  

Introduciamo il nuovo sistema in modo graduale ma efficace. Andando avanti in questo modo e con la registrazione dei fornitori maggiori, che inviano circa 3.000 fatture l’anno, la fatturazione elettronica entrerà a pieno regime entro la fine del 2014.

Più innovazione e trasparenza. Il nuovo sistema infatti garantisce procedure più semplici, dati certi in tempo reale e più puntualità nei pagamenti. E poi grazie alla fatturazione elettronica rendiamo molto più semplici anche i processi contabili.  Il nostro obiettivo è arrivare entro il 2015 a pagamenti entro 60 giorni anche per il settore non sanitario.

Siamo al lavoro per arrivare all’eliminazione graduale di tutti i supporti cartacei e alla digitalizzazione della documentazione amministrativa e contabile. Ancora una volta la nostra Regione farà da apripista anche per la messa a punto dello scambio dati con la piattaforma di certificazione dei crediti del MEF il Ministero dell’Economia, la cui attivazione è prevista per settembre.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet