12 giugno 2013 Fecondazione assistita, dopo anni di caos arrivano finalmente regole certe per i cittadini C’era una giungla di tariffe, gravi problemi organizzativi e tecnologici. Come ha mostrato la vicenda drammatica che ha coinvolto lo scorso anno il centro di Crioconservazione del San Filippo Neri, dove un guasto ha distrutto 94 embrioni

In questi anni i centri per la fecondazione assistita hanno lavorato nel caos. C’era una giungla di tariffe, gravi problemi organizzativi e tecnologici. Come ha mostrato la vicenda drammatica che ha coinvolto lo scorso anno il centro di Crioconservazione del San Filippo Neri, dove un guasto ha distrutto 94 embrioni.

Ora la Regione mette fine a questa situazione. Le nuove norme danno regole chiare e trasparenti al settore che conta decine di centri pubblici o privati, punto di riferimento per migliaia di famiglie.

Arrivano quindi trasparenza e certezze per i cittadini.

E’ partito l’iter amministrativo per le strutture che vogliono accreditarsi e che potranno presentare la domanda alla Regione entro il 31 luglio. Le verifiche saranno effettuate dai tecnici della Regione insieme a quelli del Centro Nazionale Trapianti.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet