28 luglio 2015 L’agroalimentare: una grande occasione di sviluppo su cui investiamo 100 milioni In occasione della ‘Festa internazionale della frutta e della verdura’ promossa da Expo 2015, abbiamo distribuito al pubblico i prodotti stagionali di frutta e verdura coltivati nel Lazio. L’agroalimentare e i prodotti tipici sono una grande valore del nostro territorio e ci stiamo investendo in tanti modi con una serie di iniziative anche oltre l’Expo, per promuovere non solo i prodotti ma anche i territori da cui provengono

L’agroalimentare e i prodotti tipici sono una grande valore del nostro territorio: possiamo contare su una serie eccellenze e di prodotti di altissima qualità che tutto il mondo cerca e ci invidia. Per questo siamo al lavoro per promuoverle al meglio con una serie di iniziative ed eventi che andranno avanti anche nei prossimi mesi anche ad Expo.

Nella nostra Regione ci sono quasi 26mila aziende ortofrutticole, il 5,3% del totale nazionale. Il Lazio è la quarta regione dopo Sicilia, Campania e Lombardia per importanza delle superfici ortofrutticole gestite in forma protetta. Quello dell’agroalimentare è un settore importante, ed è chiaro anche se pensiamo ai numeri. Rispetto al totale del valore della produzione ortofrutticola nazionale, 12,8 miliardi di euro,  il Lazio pesa con circa 920 milioni di euro, il 7,2% del totale.

Oggi un evento speciale nella splendida cornice di Campo de’ Fiori. In occasione della  ‘Festa internazionale della frutta e della verdura’ promossa da Expo 2015, abbiamo distribuito al pubblico i prodotti stagionali di frutta e verdura coltivati nel Lazio, le persone hanno potuto degustarli o come cocktail o nella loro forma originaria. Le fragole di Nemi, l’uva di Tivoli, i  kiwi di Latina: una festa con questi e tanti altri prodotti arrivati direttamente dai campi del Lazio. Dietro ogni prodotto c’è il luogo da cui proviene, perché continuiamo nella scommessa di vendere insieme al prodotto anche il suo territorio.

Un bel momento di condivisione e partecipazione. Alla degustazione erano presenti anche alcuni esperti, che hanno illustrato le diverse qualità e l’importanza della frutta e verdura nell’alimentazione di tutti i giorni. Un barman ha preparato e distribuito al momento cocktail analcolici a base di kiwi, uva, fragola e pesca. Chi  con possibilità di distribuzione delle relative ricette.

Tanti eventi organizzati ad Expo tra settembre e ottobre. Abbiamo organizzato una serie di iniziative per promuovere le eccellenze agroalimentari del Lazio ma anche il territorio e il nostro immenso patrimonio. Partecipiamo anche ad altre iniziative organizzate da Expo. Tra queste la Notte bianca del “teatro e del cinema”, a cui viene abbinato il tema delle eccellenze agroalimentari e in occasione della quale saranno proiettate 17 clip di proprietà dell’Istituto Luce di Cinecittà. Il 26 e il 27 settembre, poi, ci sarà la Festa tematica della pasta e del riso; sarà invece allestita a Palazzo Italia la mostra dedicata a Nazareno Strampelli che ha ottenuto un grande successo all’Ara Pacis. Infine, il 3 e il 4 ottobre ci sarà anche la Festa del vino e dell’olio, a cui sarà abbinato anche del tema del pane.

Non ci fermiamo qui, investiamo 100 milioni a sostegno dell’agricoltura biologica. La nostra strategia è puntare tutto sulla qualità dei nostri prodotti, a partire dal paniere delle 100 eccellenze. E non dimentichiamo che quest’anno, l’anno dell’Expo, è anche quello in cui finanziamo 126 progetti a sostegno degli agriturismi, dell’innovazione del concetto di agriturismo e per sostenere le fattorie didattiche e di cultura sociale, che rappresentano uno scommessa meravigliosa: dare un futuro e un lavoro a persone disabili grazie al rapporto tra loro e la terra e trasformare un disagio in un’opportunità per il nostro territorio.

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet