12 maggio 2015 Teatri: ecco cosa facciamo per renderli più moderni e competitivi Investiamo quasi 820mila euro per migliorare le infrastrutture e favorire l’innovazione nei nostri teatri grazie alle nuove tecnologie. Proprio così, perché a noi i teatri piacciono aperti: per questo abbiamo deciso di fare la nostra parte in modo concreto

Non è vero che con la cultura non si mangia, la nostra Regione è piena di realtà bellissime che vogliamo sostenere, come i teatri: per questo siamo al lavoro per aiutarli a crescere e a farli vivere, non con spot ma in modo concreto e con una strategia complessiva.

Modernizziamo strutture e apparecchiature e incrementiamo i servizi per gli spettatori. Grazie al nostro bando possiamo migliorare la resa degli spettacoli dal vivo  e rendere i nostri teatri al passo con i tempi con le nuove tecnologie. Proprio così, perché a noi i teatri piacciono aperti: per questo li modernizziamo, per poter dire che tutti i teatri del Lazio sono competitivi sul mercato.

Sosteniamo 11 progetti per altrettanti teatri. Con il nostro bando abbiamo messo a disposizione quasi 820mila euro di risorse che svilupperanno un investimento totale di oltre 1,2 milioni di euro. Come Regione diamo un contributo dell’80% per i progetti al di sotto dei 50mila euro e  del 60% per i progetti più grandi. L’iniziativa è rivolta alle micro, piccole e medie imprese, alle cooperative, alle fondazioni e associazioni artistiche, culturali e ricreative che svolgono attività pertinenti al teatro e ora partiamo con i primi 11 interventi.

Oggi abbiamo presentato i risultati del bando per l’innovazione e la digitalizzazione dei teatri. Lo scopo di questa iniziativa, che è partita l’anno scorso, è proprio questo: favorire gli investimenti per le infrastrutture, gli impianti tecnologici, i sistemi e le apparecchiature innovative. L’obiettivo è sempre lo stesso: migliorare i nostri teatri e sostenere il loro sviluppo economico puntando anche sul risparmio energetico, sulla sostenibilità ambientale e sulla sicurezza.

Tante le attività finanziate dal bando. Dalle attrezzature e impianti di nuova tecnologia applicata allo spettacolo dal vivo fino all’acquisto di un software gestionale dedicato, solo per fare qualche esempio. Questo utilizzo dei fondi europei è un altro esempio del fatto che stiamo rifondando il nostro rapporto con l’Europa: oggi possiamo dire con orgoglio che i soldi della vecchia programmazione sono stati spesi tutti e siamo tra i primi per la nuova programmazione 2014-20.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet