10 agosto 2014 Nuove risorse per i Comuni: 91 milioni per i prossimi anni, una boccata d’ossigeno per il territorio Mettiamo a disposizione 91 milioni di euro per i prossimi tre anni. È una grande opportunità per i Comuni che potranno portare a termine tante opere e interventi rimasti incompiuti. E poi è una boccata d’ossigeno anche per i territori penalizzati per motivi geografici. Scopri come saranno suddivise le risorse

Garantire al Lazio uno sviluppo omogeneo significa anche sostenere i territori. È da qui che vogliamo ripartire, stiamo dando inizio a una nuova stagione  nel rapporto con i Comuni e le autonomie locali della Regione. Per questo mettiamo a disposizione 91 milioni di euro per i prossimi tre anni.

Nuove risorse per i Comuni del Lazio. È una grande opportunità, i Comuni potranno portare a termine  tante opere e interventi rimasti incompiuti. E poi è una boccata d’ossigeno anche per i territori penalizzati per motivi geografici.

Ecco come saranno suddivise le risorse:

Fondi per la realizzazione di Interventi in conto capitale, 30 milioni. I fondi saranno erogati in base a una serie di fattori, come il numero degli abitanti e la capacità fiscale dei Comuni, privilegiando quelli con una capacità inferiore alla media regionale. Tra le altre cose terremo conto anche del fabbisogno infrastrutturale e della dimensione geografica dei Comuni.

Le risorse andranno a tutte le province del Lazio. In particolare oltre 13 milioni alla provincia di Roma, circa 6 milioni a quella di Frosinone, altri 6 milioni a quella di Latina, 2 milioni a quella di Rieti e più di 3,5 milioni a quella di Viterbo.

Nell’arco dei tre anni destiniamo in particolare 15 milioni di euro per il 2014, 10 milioni per il 2015 e 5 milioni per il 2016.

Fondi per la valorizzazione e promozione economica del litorale laziale, 4 milioni. In particolare queste risorse saranno così suddivise: 1 milione di euro per il 2014, 1,5 milioni per il 2015 e 1,5 per il 2016.

Fondi per le amministrazioni pubbliche, 57 milioni di euro. Li assegneremo alle amministrazioni pubbliche che presenteranno entro il 30 settembre una richiesta di finanziamento per diversi progetti specifici: dal consolidamento dei servizi sociali alla tutela ambientale, dalla riqualificazione urbana  a progetti di manutenzione della viabilità, dalla mobilità sostenibile a interventi di natura infrastrutturale finalizzati anche alla localizzazione di insediamenti produttivi e messa in sicurezza dei territori. E poi ancora: iniziative di promozione del territorio  e  finalizzate al mantenimento dell’equilibrio di bilancio.

Non ci fermiamo, continueremo come stiamo facendo a sostenere i territori in tutti i settori: dall’economia alla salute, dalle infrastrutture ai trasporti, alla valorizzazione del paesaggio, dei centri storici, fino all’impegno per la cultura.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica