8 gennaio 2014 Missione compiuta: abbiamo speso tutti i fondi dall’Europa per il 2013 A maggio del 2013 il Lazio era l’ultima regione in Italia per l’utilizzo dei fondi europei. In pochi mesi siamo riusciti a impiegare tutte le risorse del 2013 senza far tornare un euro a Bruxelles. È un risultato molto importante perché questi fondi vanno alle famiglie, alle imprese e ai cittadini

Quando siamo arrivati, qualche mese fa, abbiamo trovato una Regione paralizzata. Non solo rischiavamo di fallire, ma anche di far tornare  a Bruxelles i fondi europei.  A maggio del 2013 il Lazio aveva speso meno della metà delle risorse a disposizione, classificandosi come l’ultima regione in Italia. Una follia.

I fondi europei sono le risorse più importanti che abbiamo: con uno sforzo straordinario ci siamo messi al lavoro fin da subito per non perdere neanche un centesimo, e oggi possiamo dire di esserci riusciti.

Missione compiuta: abbiamo impiegato tutte le risorse europee del 2013, portando il Lazio tra le prime regioni italiane.

Alla fine dell’anno appena trascorso abbiamo speso 861 milioni di euro di fondi, 433 milioni attraverso il programma europeo di sviluppo regionale e 428 milioni attraverso il Fondo sociale europeo.  In questo modo abbiamo superato del 15% la soglia minima necessaria a  non perdere le risorse.

È stato possibile anche grazie al lavoro svolto dalla cabina di regia nella gestione dei fondi europei, un coordinamento che abbiamo creato per porre fine a una gestione frammentata e spesso poco omogenea.

Il nostro prossimo obiettivo è quello di spendere bene anche gli altri 600 milioni di euro della vecchia programmazione:  è una cifra importante, investiremo 300 milioni nel 2014 e 300 milioni nel 2015. E poi ci stiamo preparando alla nuova programmazione per gli anni 2014-2020.

Stiamo lavorando con il Governo per raggiungere l’obiettivo di ottenere 3 miliardi e 100 milioni di euro da spendere per i cittadini e per l’economia regionale, per creare sviluppo e lavoro veri.

I fondi europei sono risorse  importanti perché vanno alle famiglie, alle imprese, ai cittadini, e servono a finanziare progetti che tengono vivi l’economia e il territorio. Queste risorse sono la base del nuovo modello di sviluppo che vogliamo realizzare per rilanciare il Lazio. La ripresa non ci sarà mai se aspettiamo che qualcuno la provochi, la dobbiamo provocare noi.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica