7 settembre 2015 Via Francigena: sarà il nostro Cammino di Santiago Sulla Francigena stiamo agendo con lo stesso spirito che ha guidato la nostra azione per il giubileo in campo sanitario. Tra qualche settimana sarà possibile finalmente entrare a Roma e arrivare fino a San Pietro a piedi proprio grazie a un intervento di adeguamento di questo tratto, che sarà il principale cammino utilizzato dai pellegrini nell’anno giubilare per arrivare a Roma. Una strada importante che è anche un vero e proprio monumento al valore che nasce dallo scambio, dalla comunione, dalla capacità di accogliere

Oggi abbiamo presentato un pezzo fondamentale del progetto che abbiamo messo in campo per il Giubileo. Riguarda la via Francigena è l’antica via che nel medioevo univa Canterbury a Roma e ai porti della Puglia. Dopo decine se non centinaia di anni la stiamo riscoprendo, sarà possibile arrivare a piedi a San Pietro. Cultura e accoglienza: tutto pronto per il Giubileo, diventerà il nostro Cammino di Santiago . Il piano sulla Francigena del nord del Lazio ha un grande valore, non solo perché questo tratto sarà il principale cammino utilizzato dai pellegrini nell’anno giubilare per arrivare a Roma. Tra qualche settimana sarà possibile finalmente entrare a Roma e arrivare fino a San Pietro a piedi proprio grazie a un intervento di adeguamento della via Francigena, un percorso religioso che noi offriamo di nuovo al mondo anche come grande opportunità di fruizione del territorio.

Diamo al mondo una grande prova di accoglienza e solidarietà. La scelta di valorizzare per il Giubileo questa antica via ha anche un grande valore simbolico: in un momento di divisioni, di drammi delle frontiere, Roma e il Lazio possono accogliere secondo quell’impronta che Papa Francesco ha voluto dare al Giubileo straordinario.  Questa strada è molto più che un attraversamento: qui circolarono merci, genti, ma anche idee, arti, spiritualità e conoscenza. La Francigena è quindi anche un vero e proprio monumento al valore che nasce dallo scambio, dalla comunione, dalla capacità di accogliere.

Uno sforzo di coordinamento straordinario. Sulla Francigena stiamo agendo con lo stesso spirito che ha guidato la nostra azione per il Giubileo in campo sanitario. Stiamo facendo uno sforzo straordinario di coordinamento su una serie di progetti di fruizione, di accoglienza, di messa in sicurezza e di promozione. Finalmente, dopo decine se non centinaia di anni, sarà possibile in piena sicurezza concludere la via Francigena. Per noi e’ un fatto molto importante che segue il nostro impegno nella valorizzazione dei luoghi sacri e dei percorsi religiosi, che crediamo siano un grande patrimonio culturale. Avevamo iniziato già prima dell’indizione del Giubileo, ora abbiamo impresso un’ulteriore accelerazione.

Investiamo circa 1,7 milioni di euro per la Francigena del nord del Lazio. Gli interventi che mettiamo in campo rimarranno un patrimonio di Roma, della nostra Regione, dei cittadini e dei visitatori anche dopo la fine dell’anno giubilare. Ecco in particolare alcuni dei principali interventi che stiamo portando avanti:

1.Nuove infrastrutture sul cammino, in particolare sull’area di Formello, che verranno realizzate da Astral. I lavori partiranno la prossima settimana e si concluderanno entro 75 giorni, con un investimento di quasi 1 milione di euro.

2.Gli interventi dentro il parco dell’Insugherata, sono stati promossi DA Roma Natura e saranno possibili grazie a una donazione della Fondazione Giovan Battista Baroni.

3.Le nuove mappe cartacee. La guida sul cammino della Francigena del nord del Lazio aggiornata e rieditata con il touring club; l’aggiornamento dell’applicazione smartphone e del sito dedicato alla Francigena. Tutte iniziative promosse dall’agenzia regionale del turismo; investimento di oltre 100.000 euro.

4.Attività di promozione della francigena con i comuni. sulla Francigena del nord del Lazio con bando 2014 sono stati finanziati due progetti, promossi da aggregazioni di Comuni, per un totale di 75.000 euro.

5.Altri 410.000mila euro sulla francigena e sui cammini di fede nella nuova programmazione. La valorizzazione della via Francigena e degli altri camini di fede è uno degli obiettivi strategici nella nuova programmazione. Investiamo in tutto 18 milioni di euro per la valorizzazione del patrimonio culturale del Lazio, che rappresenta una delle azioni 45 azioni cardine. In particolare, sono previsti 411.000 euro in conto capitale per interventi strutturali sul percorso.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet