26 marzo 2015 Lavoro: nel Lazio cambia tutto, ecco cosa stiamo facendo Due anni fa, quando siamo arrivati, nel Lazio c’era un sistema di servizi per il lavoro vecchio, inefficiente, con un fortissimo squilibrio tra politiche passive e politiche attive. Siamo al lavoro per cambiare tutto, per la prima volta abbiamo riorganizzato completamente i servizi per il lavoro, e lo facciamo anche attraverso Garanzia giovani

Sia in Italia che all’estero è in corso un’ampia discussione su “garanzia giovani”, uno strumento importante che abbiamo adottato quasi un anno fa, il 1° maggio 2014, e che rappresenta una grandissima occasione per tanti giovani sia per quanto riguarda le loro competenze sia per il loro inserimento nel mondo del lavoro. L’obiettivo è sempre lo stesso: non lasciare sole le persone di fronte a un bisogno.

Oggi abbiamo raccontato la nostra esperienza al ministro Giuliano Poletti e al Commissario europeo per l’occupazione, gli affari sociali e l’integrazione Marianne Thyssen. La nostra è la Regione italiana che per prima ha colto per prima questa opportunità. Nel Lazio le risorse ammontano a 137 milioni di euro per il biennio 2014 – 2015.

Dalla nostra Regione segnali positivi sull’occupazione.  Siamo sulla strada giusta, infatti il 70% nuovi occupati in Italia viene dalla nostra Regione, le nostre imprese sono al primo posto in Italia per la loro vitalità rispetto al saldo tra le nuove imprese e le cessazioni e tra le altre cose secondo recenti stime del Centro Europa Ricerche nei prossimi tre anni l’economia del Lazio crescerà più della media nazionale.

In particolare, Garanzia Giovani è importante almeno per tre motivi:

Una scossa a chi aveva perso speranze. A poco meno di un anno dalla  sua partenza gli iscritti attivi sono in totale 35.439: 31.107 sono stati già convocati dai centri per l’impiego, 17.489 i patti di servizio già firmati. E’ la prova che siamo riusciti a dare una scossa a tanti ragazzi della nostra Regione che erano completamente esclusi dal mondo del lavoro.

Costruiamo politiche attive per il lavoro. Nel Lazio c’era un sistema di servizi per il lavoro vecchio, inefficiente, con un fortissimo squilibrio tra politiche passive e politiche attive. stiamo cambiando tutto. per la prima volta abbiamo completamente riorganizzato i servizi per il lavoro. Lo stiamo facendo in tanti modi, tra le altre cose proprio grazie a garanzia giovani per la prima volta abbiamo messo in rete i centri per l’impiego e li abbiamo collegati a una consulta che esamina le richieste e le smista sul territorio.

Finalmente un’interlocuzione tra imprese e lavoro. Un altro effetto positivo di garanzia giovani è rappresentato dal fatto che per la prima volta le aziende del Lazio possono contare su un interlocutore unico e affidabile per intercettare l’offerta di lavoro.  Abbiamo dato il via a un sistema di cooperazione pubblico/privato che sperimentiamo sui giovani, ma che ha ridisegnato i servizi per il lavoro e funzionerà per tutti, anche per gli adulti.

In quest’ottica stiamo firmando una serie di importanti accordi con le rappresentanze produttive, lo facciamo coinvolgendo realtà importanti e cercando di orientare la forza lavoro nei settori più ricettivi. Non ci fermiamo qui ma andiamo avanti per vincere la sfida delle nuove politiche del lavoro, che è legata a doppio filo con quella del rinnovamento del tessuto produttivo, che sosteniamo favorendo le startup, la reindistrializzazione e l’hi-tech.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet