3 ottobre 2011 Siamo tutti grati a Ida Marcheria Fu catturata e deportata ad Auschwitz, con i suoi racconti ha trasmesso la memoria dell’orrore della Shoah a moltissimi giovani. Noi continueremo a ricordarla per non spegnere la memoria. E’ il modo migliore di rendere onore a lei e a tutti i testimoni di questa tragedia

Con la scomparsa di Ida Marcheria perdiamo una grande testimone della storia.

E’ sempre difficile comprendere l’ esperienza umana vissuta in quel contesto storico, ma la sua forza ci ha permesso di conoscere la tragedia più grande che l’umanità abbia vissuto. I suoi racconti dolorosi e sempre lucidi hanno consentito di trasmettere la memoria della Shoah a moltissimi giovani per capire che quanto è avvenuto è stato frutto dell’ uomo e non di marziani o mostri.

Ai suoi familiari va la vicinanza mia e dell’Amministrazione provinciale.

Continueremo a ricordare Ida Marcheria perché avvertiamo l’importanza di non spegnere la memoria e perché è il modo migliore per rendere onore a lei e a tutti gli ex deportati che non finiremo mai di ringraziare abbastanza.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica